Apple iTV non sconvolgerà l’industria, secondo l’analista di Piper Jaffray

Apple iTV non sconvolgerà l'industria, secondo l'analista di Piper Jaffray

Apple iTV non sconvolgerà l'industria, secondo l'analista di Piper Jaffray

Gene Munster, noto analista della società Piper Jaffray, ha deciso di cambiare idea rispetto alle sue dichiarazioni di qualche settimana fa: la tanto vociferata Apple iTV non sconvolgerà affatto l’industria delle TV da salotto, e non arriverà entro la fine dell’anno, ma soltanto nel 2013.

Qui di seguito vi riportiamo un estratto del report dell’analista:

“Mentre molti credono che il differenziatore chiave della televisione di Apple saranno i contenuti, ci aspettiamo un lancio che potrebbe non necessariamente rivoluzionare l’industria dei contenuti. In definitiva, riteniamo che i consumatori e Apple vogliano canali slegati e più opzioni come il time shifting, ma notiamo anche che i detentori dei contenuti sono refrattari al cambiamento.”

L’analista poi aggiunge:

“Noi scommettiamo che i consumatori siano disposti a pagare di più fintanto che il computo totale del loro conto tv si riduca drasticamente; in altre parole, pagare di più i canali ma vedere soltanto quelli effettivamente desiderati. In ultima analisi, crediamo che tra 5 anni Apple avrà avuto una grossa influenza sulle modalità con cui la gente consuma i contenuti sulle proprie TV.”

Dobbiamo comunque ricordarci che queste sono soltanto le opinioni di analisti che non hanno alcuna notizia concreta sui progetti di Apple. Si basano infatti esclusivamente sulle indiscrezioni che circolano per il web, le stesse che noi vi riportiamo quotidianamente su queste pagine. La sorpresa è dietro l’angolo? Chissà se alla WWDC 2012 verrà finalmente fatta luce su questo misterioso prodotto.

[Via]


3 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>