Il nuovo CEO di RIM è consapevole della supremazia di Apple e Android

Il nuovo CEO di RIM è consapevole della supremazia di Apple e Android

Il nuovo CEO di RIM è consapevole della supremazia di Apple e Android

Conosci bene i tuoi amici, conosci meglio i tuoi nemici. Dev’essere questo il pensiero che aleggia nella testa di Thorsten Heins, il nuovo CEO di RIM che ha da poco preso il posto dei fondatori, co-CEO e co-Presidenti Jim Balsillie e Mike Lazaridis.

Il forte cambio di gestione all’interno della nota azienda canadese è stato dovuto alla pressante richiesta degli investitori dopo i risultati non certo incoraggianti dello scorso anno.

Non appena Thorsten Heins è salito sulla poltrona di CEO di Research in Motion, le azioni dell’azienda sono scese del 13%, questo perchè le prime dichiarazioni del dirigente sono state troppo simili a quelle dei suoi predecessori. La situazione in borsa però è migliorata quando Heins ha svelato che il marchio Blackberry non verrà venduto alla concorrenza, e un rinnovamento è alle porte.

Heins ha dichiarato ai microfoni della CNBC che RIM ha perso molto terreno nel mercato americano:

“Mi fa male. Mi fa male vederci perdere quote di mercato negli Stati Uniti. C’è stato un cambiamento e non siamo stati capaci di muoverci con esso. So che abbiamo commesso degli errori e so di essere in una lotta. Ciò che gli investitori stanno cercando è spirito combattivo! Ci sono un sacco di cambiamenti in arrivo. E molte novità sono già state portate a termine, soprattutto a livello di software con lo sviluppo di QNX. Qui a RIM non c’è un attimo di sosta”.

Molto interessante il fatto che RIM sia perfettamente consapevole delle posizioni raggiunte da Apple e Android, tanto che all’interno dell’azienda c’è un team dedicato appunto al test ed analisi degli smartphone equipaggiati con iOS e Android.

[Via]


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>