Il Gemelli di Roma adotta il tablet: parte il progetto SiPad


Vi avevamo parlato alcuni mesi fa, del Niguarda di Milano, che ha fatto partire due progetti per vedere le cartelle cliniche dall’iPad con iClinic, e recentemente, addirittura per visitare a distanza i pazienti (Healthpresence).

Al Niguarda di Milano, va ora ad aggiungersi il nuovo progetto del Policlinico Gemelli di Roma, che ha fatto partire il progetto SiPad.

Filippo Crea, direttore del Dipartimento di medicina cardiovascolare spiega così l’utilizzo dei 20 iPad finora consegnati per il progetto:

«Per ora stiamo usando l’iPad nel giro-visite, al letto del paziente, solo per leggere tutti i dati clinici del malato, possiamo vedere riportato sotto forma di grafico l’andamento temporale delle sue analisi del sangue, ausilio molto comodo per esempio quando è necessario monitorare parametri che variano rapidamente nel tempo, come gli enzimi di necrosi cardiaca»

I reparti fino ad ora coinvolti sono: cardiologia, medicina d’urgenza, ginecologia, centro di medicina dell’invecchiamento, microbiologia, medicina interna, endocrinologia, chirurgia.

Sicuramente si tratta di un passo avanti considerevole, che consentirà di velocizzare e migliorare l’operato dei medici e del personale sanitario.

Voi cosa ne pensate?

[via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>