Tim Cook incontra il Governo per migliorare i rapporti con Apple

Qualche settimana fa vi abbiamo parlato dell’incontro avvenuto tra Tim Cook e un membro del Congresso degli Stati Uniti d’America: si ipotizzava che il Governo stesse cercando di convincere il CEO della Apple a trasferire, a riportare più che altro, tutti i guadagni della Mela negli USA, proponendo degli sgravi fiscali importanti e acquisendo una nuova somma di denaro di grande portata.

Ora, stando a quanto riportato dalla CNN Money, il motivo era prettamente legato all’intenzione di rafforzare i rapporti tra lo Stato e l’azienda di Cupertino. Oltre all’incontro con John Boenher, Tim Cook ha incontrato il leader della maggioranza Harry Reid e il leader della minoranza Mitch McConnell. La visita di Cook, stando proprio a quanto riportato dai citati politici sempre alla CNN, è stata breve e incentrata sulla nuova linea aperta tra Apple e il Congresso: sicuramente nulla di eclatante, per il momento, ma si sottolinea un cambiamento nella gestione dei rapporti della Apple, che fino ad oggi era stata incredibilmente lontana dalla politica. Gli incontri con i vertici dello Stato sono equivalenti, infatti, al 23% del tempo speso da Google nell’incontrare i politici, segnale che Cupertino ha sempre vissuto nella sua isola di benessere senza cercare troppi contatti.

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>