Officinalis HD, alla scoperta delle piante officinali su iPad

Per chi abita in campagna, o anche per chi semplicemente abita in città ma è appassionato di piante, la conoscenza delle piante officinali è una di quelle cose che può sempre tornale utile. Si tratta di piante che contengono delle sostanze, dette anche principi attivi, che possono modificare, in meglio, il nostro organismo: in altre parole, si comportano come veri e propri medicinali, tanto che le industrie ne estraggono delle essenze al fine di produrre le medicine che possiamo trovare in farmacia.

Tuttavia, conoscendo queste piante e trasformandole, tramite infusi o decotti, o addirittura mangiandole così come si trovano sul terreno, possiamo ottenere effetti benefici anche senza bisogno di recarci sempre in farmacia dove troviamo prodotti molto più concentrati che, in molti casi, possono produrre degli effetti collaterali.

Officinalis HD per iPad è una delle app migliori che ci consentirà di conoscere questi tipi di piante, le loro caratteristiche botaniche, i luoghi dove possiamo trovarle e, soprattutto, come possiamo utilizzarle, il tutto organizzato in tre comode schede. Si tratta di un’app sviluppata da Danilo Corallo, programmatore italiano, e pertanto troviamo tutte le descrizioni nella nostra bellissima lingua, e sempre corredate da bellissime illustrazioni, visualizzabili a schermo intero ed in altissima definizione, che ci eviteranno di sbagliare nel riconoscimento di una pianta.

Officinalis HD è quindi un’app molto utile ed interessante per il nostro dispositivo, e il supporto degli sviluppatori è ottimo, anche sul piano degli aggiornamenti all’app. Che cosa state aspettando dunque? Officinalis HD può essere scaricata direttamente da App Store.

App non trovata! Probabilmente è stata rimossa dall'App Store.


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>