La batteria del nuovo iPad è il componente più rivoluzionario

La batteria del nuovo iPad è il componente più rivoluzionario

La batteria del nuovo iPad è il componente più rivoluzionario

Stando a quanto svelato dai colleghi del sito ZDnet, una delle principali innovazioni del nuovo iPad non è il Retina Display, e nemmeno il supporto alla connettività di rete 4G LTE (che forse non sarà compatibile con gli standard europei), ma la batteria.

Nonostante infatti l’aumento di potenza del chipset Apple A5X dual core e della presenza del modulo 4G LTE (che tutti sappiamo essere davvero ingordo di energia), il nuovo iPad riesce ancora a garantire un‘autonomia di 10 ore con utilizzo standard, la stessa durata dell’iPad 2. Ma come è stato possibile raggiungere questo risultato?

Una parte del merito va al processore, realizzato con il processo produttivo a 28 nanometri che garantisce un minor consumo di corrente, ma il grosso del lavoro è svolto dalla batteria di nuova generazione, la quale è passata dai 25 Wh dell’iPad a ben 42 Wh, ovvero da 6944 mAh a 11.666 mAh. Facendo un rapido calcolo, il nuovo iPad con la vecchia batteria dell’iPad 2 sarebbe arrivato a circa 6 ore di autonomia.

Ma non è finita qui: gli ingegneri di Apple sono riusciti ad aumentare in maniera significativa la densità di potenza delle celle Li-ion utilizzate per la batteria, in modo da evitare un notevole aumento delle dimensioni complessive del tablet.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>