Foxconn: migliaia di lavoratori assunti, meno straordinari, alloggi migliori

Foxconn, la principale fabbrica cinese nota per l’assemblaggio dei nuovi iPad e iPhone, oltre che molti altri prodotti Apple e della concorrenza, assumerà decine di migliaia di nuovi lavoratori in modo eliminare lo straordinario illegale, migliorare le condizioni di sicurezza dei lavoratori, gli alloggi dei lavoratori ed altre caratteristiche che non andavano bene in una società moderna.

Questa è la risposta di Foxconn alla più grande azione condotta dalla Fair Labor Association, associazione per la tutela dei diritti dei lavorato, cui Apple ha aderito per sorvegliare più da vicino l’operato dei propri fornitori.

La FLA nel report redatto dopo le ispezioni presso le fabbriche cinesi, ha evidenziato una situazione di lavoro non ottimale, con molte violazioni dei diritti dei lavoratori, inclusi straordinari eccessivi e straordinari non pagati.

Se questa situazione ha sicuramente risollevato Apple dall’accusa di sfruttare i propri lavoratori cinesi, ha sicuramente portato i concorrenti in una situazione di disagio, HP per esempio ha affermato che con questa mossa i prezzi di Foxconn saranno superiori, costi che la società deve ancora decidere in quale misura attribuire a carico dell’utente finale e in quale misura assorbire direttamente.

Se così confermato, Apple potrebbe godere di una situazione di estremo vantaggio, vedendosi favorita rispetto ai concorrenti che inevitabilmente si troverebbero costretti ad aumentare i prezzi di vendita al pubblico.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>