Cydia Ios: cos’è e come funziona il software | Attenzione alla compatibilità

Cydia – iPaddisti

Nel corso di tutti questi anni abbiamo assistito a innumerevoli cambiamenti dal punto di vista degli smartphone, dispositivi a dir poco innovativi e rivoluzionari che sono riusciti a fare della connessione a internet il proprio punto di forza da cui partire.

Essi sono riusciti nel giro di pochissimo tempo a conquistare milioni e milioni di utenti in tutto il mondo, forti anche delle centinaia e centinaia di modelli proposti ogni anno dalle più svariate compagnie, tra cui per esempio Samsung, Apple, Huawei e tante altre ancora.

Tra i marchi più celebri e in voga troviamo senz’ombra di dubbio Apple con il suo iPhone, che al giorno d’oggi registra milioni e milioni di unità vendute, e non accenna di certo a fermarsi.

Il successo di Cydia

Nel corso degli anni abbiamo assistito ad una grandissima possibilità di personalizzazione grazie all’implementazione di Cydia, che potremmo considerare come vera e propria modifica dell’iPhone. Cydia dà infatti accesso ad un vastissimo ventaglio di personalizzazione per l’utente. Ecco dunque che abbiamo deciso di fornirvi una vera e propria guida per l’installazione di Cydia all’interno del vostro iPhone: scopriamo come nei minimi dettagli.

In questo caso è fondamentale infatti la procedura di “jailbreak“, che permette di sfruttare nello specifico alcune delle principali vulnerabilità presenti all’interno del sistema operativo iOS, consentendo così di installare Cydia al suo interno. In questo modo si ha la diretta possibilità di scaricare applicazioni esterne che esulano dall’App Store, ovvero il “negozio” mobile ufficiale della compagnia di Cupertino.

Cydia Impactor – iPaddisti

Guida all’uso

In questo caso le app scaricabili mediante il client di Cydia vengono chiamate “tweak“, e consentono nello specifico di personalizzare completamente il proprio iPhone nei più svariati modi e necessità. È bene però precisare che l’installazione del jailbreak all’interno del proprio iPhone va a compromettere integralmente e invalidare la garanzia del prodotto in questione, per cui non riceverà più assistenza ufficiale, a patto di tornare al sistema operativo originale, previa formattazione in modalità DFU.

Basterà a questo punto scaricare il software d’installazione di Cydia, che al momento è chiamato Cydia Impactor, ed è disponibile in maniera gratuita rispettivamente per Windows e MacOS: è sufficiente in questo caso recarsi al sito ufficiale del produttore, per avviare in maniera istantanea il download. A questo punto sarà necessaria la presenza di un file .ipa, che sarà necessario per l’installazione sia su iPhone che su iPad. Una volta superato questo passaggio sarà sufficiente estrarre Cydia Impactor, per poi collegare il proprio dispositivo (iPhone e iPad) e iniziare l’installazione, in maniera semplice e intuitiva.