Asus spiega il processo di sviluppo del nuovo tablet Google Nexus 7

Asus spiega il processo di sviluppo del nuovo tablet Google Nexus 7

Asus spiega il processo di sviluppo del nuovo tablet Google Nexus 7

Nel corso di un’intervista esclusiva al sito All Things D, Jonney Shih ha spiegato in dettaglio il processo di sviluppo del nuovo tablet Google Nexus 7, presentato ufficialmente un paio di giorni fa nel corso della conferenza stampa d’apertura dell’evento Google I/O 2012 di San Francisco.

Stando a quanto dichiarato dal CEO di Asus, realizzare il Nexus 7 è stata una bella sfida, poichè la compagnia di Mountain View aveva intenzione di commercializzare un tablet PC tanto economico quanto potente:

“Google richiede molto ai suoi partner. Realizzare un prodotto a basso costo senza particolari rinunce ha comportato non pochi grattacapi ai nostri ingegneri del team R&D. Per loro è stato come una tortura”.

Come se non bastasse, il tempo era limitato, poichè l’annuncio doveva avvenire all’evento Google I/O 2012, e non dopo. Per questo motivo, Asus ha dovuto aggiungere 40 membri in più al team di sviluppo del tablet. La cosa più interessante è che tutto il gruppo di ingegneri e designer di Asus era sparso per il globo, e venivano sfruttati i fusi orari per ottimizzare i tempi. Insomma, non dev’essere stato facile, ma sono soddisfazioni quando si riesce a vendere a soli 199 dollari un tablet Android full-features con il chipset NVIDIA Tegra 3 quad core e scheda grafica a 12 core.

Andy Rubin, responsabile della divisione Android di Google, ha commentato così:

“Io credo che nessun altro partner si sarebbe potuto muovere così in fretta”

[Via]


5 Comments

  1. 1

    Non includere uno slot per una micragnosa micro sd, una tortura per gli ingegneri?????
    Ma dove hanno studiato, al CEPU???

    • 2

      Naaa, quello è semplice marketing. Vuoi più spazio? Compra la versione da 16 GB a 249 dollari. Vuoi uno slot microSD? Compra un tablet Android più costoso 😛
      E’ triste ma è così..

  2. 4

    Già che sia la stessa politica apple a 1/2 del prezzo e qualche potenziamento in più sull’hardware

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>