Apple: le novità dell’evento del 10 Settembre, non solo iPhone 5S e iPhone 5C

Apple: le novità dell'evento del 10 Settembre, non solo iPhone 5S e iPhone 5C


Dopo rumors su rumors, finalmente Apple si è decisa ad annunciare presso il quartier generale a Cupertino la nuova gamma di iPhone. Ma le novità non si fermano all’iPhone 5S e al più economico iPhone 5C, ci sono anche delle piacevoli sorprese in tema iOS 7.

La conferenza stampa di Apple è iniziata con Tim Cook che ha ricordato che l’iTunes Festival è un evento musicale di 30 serate che viene diffuso in streaming online in oltre 100 Paesi. La visione dei concerti è possibile tramite l’iPad, l’iPhone e i computer Mac e Windows. Tra gli artisti più famosi segnaliamo Elton John, Lady Gaga, Justin Timberlake, Katy Perry e John Legend.

Come da copione, Tim Cook ha parlato dei vari Apple Store nel mondo, focalizzando l’attenzione dei presenti sul nuovo negozio inaugurato a Stanford negli USA.

Apple: le novità dell'evento del 10 Settembre, non solo iPhone 5S e iPhone 5C

Dopo Tim Cook, è arrivato il turno di Craig Federighi, responsabile del team sviluppo software di Apple. Craig ha elencato velocemente le novità presenti in iOS 7. Il Centro di Controllo, le Notifiche completamente rinnovate, Siri ancora più potente e personalizzabile, iTunes Radio, l’album fotografico.. il tutto inserito in un’interfaccia grafica ridisegnata da zero, molto più colorata e ricca di trasparenze.

Craig Federighi ha annunciato ciò che molti stavano aspettando: iOS 7 sarà disponibile per il download a partire dal 18 Settembre. Questi i dispositivi compatibili: iPhone 5, iPhone 4S, iPhone 4, iPad Mini, iPad 2, iPad 3, iPad 4, iPod Touch di quinta generazione.

Apple: le novità dell'evento del 10 Settembre, non solo iPhone 5S e iPhone 5C

Tim Cook è tornato sul palco per annunciare una bella sorpresa: tutti i nuovi modelli di iPhone e iPad con preinstallato iOS 7 avranno la suite iWork (Pages, Keynote, Numbers, iPhoto e iMovie) completamente gratuita. Al momento della prima accensione, comparirà sul display un avviso sulla possibilità di scaricare gratis le varie app della suite iWork.

Apple: le novità dell'evento del 10 Settembre, non solo iPhone 5S e iPhone 5C

A metà conferenza, Tim Cook ha annunciato l’iPhone 5C, l’iPhone “low cost” che in realtà è tutt’altro che economico. Il telefono infatti viene collocato nella fascia medio-alta del mercato, e sostituisce l’iPhone 5, quest’ultimo fuori produzione da oggi. Come da rumors, la scocca è realizzata completamente in plastica e il form-factor è rimasto da 4 pollici. Il chipset è lo stesso dell’iPhone 5, ovvero l’Apple A6 dual core, così come la fotocamera posteriore da 8 Megapixel.

Il keynote si è concluso con l’annuncio ufficiale dell’iPhone 5S, il tanto atteso top di gamma della casa di Cupertino. Confermate le tre colorazioni e molte caratteristiche tecniche, in primis il chipset Apple A7 a 64 bit e il lettore di impronte digitali sul tasto Home. La fotocamera è rimasta da 8 Megapixel, ma ha un’apertura maggiore, in modo da garantire degli scatti migliori in condizioni di scarsa illuminazione.

Apple: le novità dell'evento del 10 Settembre, non solo iPhone 5S e iPhone 5C

I nuovi iPhone 5S e iPhone 5C saranno disponibili per la vendita in 9 Paesi selezionati a partire dal 20 Settembre. L’Italia non risulta nella lista, ma Tim Cook ha assicurato che la disponibilità verrà estesa ad oltre 100 Paesi entro dicembre.

Che dire.. è stata una conferenza stampa che ha confermato tutti i rumors dell’estate sull’iPhone 5S e l’iPhone 5C. Sinceramente è mancato l’effetto “wow”, e la causa è di Apple che non riesce più a tenere segreti i propri prodotti. Non c’è stato nemmeno l’annuncio dell’iWatch e dell’iTV. Forse dovremo attendere l’evento di Ottobre, dedicato ai nuovi iPad 5 e iPad Mini 2?


4 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>