Apple avrà una crescita rallentata d’ora in avanti, secondo Wall Street

Apple avrà una crescita rallentata d'ora in avanti, secondo Wall Street

Apple avrà una crescita rallentata d'ora in avanti, secondo Wall Street

Secondo diversi analisti finanziari di Wall Street, Apple d’ora in avanti potrebbe avere una crescita rallentata. Tutt ciò deriva essenzialmente da due fattori: il primo è che Apple è cresciuta tantissimo in questi ultimi quattro anni, il secondo invece riguarda l’assenza di “sorprese” hardware per quest’anno. Nessuna “bomba mediatica” come l’iPad dello scorso anno, per intenderci.

Negli ultimi sei mesi le azioni di Apple sono aumentate talmente tanto che gli esperti di Wall Strett ritengono che la casa di Cupertino non sia in grado di reggere il ritmo, ed è molto probabile un abbassamento del valore delle azioni nel breve periodo, soprattuto se il prossimo modello di iPhone si limiterà ad un semplice aggiornamento hardware, come l’iPad 2, piuttosto che portare novità importanti.

Philip Elmer-Dewitt è uno degli analisti che non vede molto roseo il futuro delle azioni targate Apple:

“Lo scorso anno gli investitori erano eccitati per l’enorme successo iniziale dell’iPad e l’incredibile espansione che l’iPhone aveva raggiunto in termini di quota di mercato. Quest’anno, i multipli sono stati ridotti dal mercato. Sembra che gli investitori siamo più moderati rispetto allo scorso anno a causa del boom che le azioni hanno avuto. Questo dato si riflette nell’incertezza del mercato su quale sarà il prossimo driver di crescita, su se e quanto Android influenzerà i risultati di Apple, e ovviamente sulle condizioni di salute di Jobs.”

Insomma, sono tante le variabili in gioco, ma soltanto i dirigenti di Cupertino sanno con esattezza quale sarà il futuro dell’azienda.

[Via]


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>