Nasdaq, dimezzato il valore di Apple

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
3

La Mela cresce, ma gli investitori ne dimezzano il valore. È quanto accaduto alla Nasdaq, National Association of Securities Dealers Automated Quotation (ovvero: “Quotazione automatizzata dell’Associazione nazionale degli operatori in titoli”), dopo un’analisi del mercato con protagonista Apple.

L’azienda di Cupertino ha avuto un incredibile incremento di capitale dopo la messa in vendita dell’iPod e derivati, come iPhone e iPad, e questo ha inficiato moltissimo il mercato azionistico che ha iniziato a basarsi sui movimenti di mercato del gruppo di Steve Jobs: quasi spaventati, quindi, da questa eccessiva dipendenza, il valore di Apple è stato abbassato e dal 2 maggio, quando verranno ridistriuibiti i valori del paniere di Nasdaq 100, sarà del 12,8% a fronte del precedente 21%. La perdita verrà risucchiata da Microsoft, che dal 4,9% salirà all’8,3%.

Se da un lato quindi gli addetti ai lavori si sentiranno sollevati da questa decisione, che ovviamente previene un possibile capitolare della Apple, che si trascinerebbe con sé gran parte del pacchetto Nasdaq, non ne saranno sicuramente felici gli investitori: infatti acquistando ora azioni della Apple il loro valore dovrebbe essere decisamente inferiore a quanto testimoniato in precedenza. “È un passo importante – dice John Jacobs, executive vice president del Nasdaq – Abbiamo dato più trasparenza alle nostre operazioni”.

Chissà cosa ne penserà Steve Jobs.


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

3 commenti dal blog

  1. Minnillu ha detto:

    i miliardi si fanno con le idee. il valore monetario per una azienda come la Apple è solo un pensiero secondario, per loro vengono sempre solo e prima: LE IDEE.

  2. Silvio Sosio ha detto:

    Scusa, non sono un esperto di borsa, ma perché il valore delle azioni dovrebbe essere inferiore? Quello che è stato abbassato è l’incidenza di Apple sul calcolo dell’indice Nadaq, non il valore delle azioni Apple – che ovviamente non puoi certo cambiare in questo modo.
    In effetti anche il titolo dell’articolo è un po’ azzardato. Il valore di Apple è ovviamente immutato.
    S*

  3. Mario Petillo ha detto:

    È un valore non scientificamente testato, ma umanamente approvato. Se io ho 100 e ogni mia parte vale 1, quando avrò 50 e ogni mia parte continuerà a valere 1, umanamente ho perso un bel po’: perdo la mia grande incidenza sul mercato, pertanto non sono influente come vorrei e come ero prima.

    Se io ricopro tre ruoli dirigenziali un’azienda, ma un giorno me ne viene tolto uno, io avrò sempre la stessa importanza a livello umano, ma sarò meno incidente all’interno dell’azienda e delegittimato dinanzi ai miei pari o miei collaboratori.

    Spero di aver reso l’idea del mio ragionamento pur non essendo un matematico! 🙂

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Nasdaq, dimezzato il valore di Apple"

apple, azioni apple, nasdaq 100, quotazione in borsa

© 2011 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti