Try Before You Buy, “la risposta” Apple al jailbreak di iPad


Nell’App Store è stata aperta una nuova sezione chiamata “Try Before You Buy” che consente agli utenti di provare le applicazioni prima di poterle comperare. Lo scopo, di questa nuova sezione e funzionalità, è quello di cercare di fronteggiare la pirateria sui device della casa madre facendo testare, gratuitamente, le applicazioni agli utenti interessati. Sfortunatamente l’uso di “versioni prova” non è supportato da tutte le applicazioni a pagamento, o comunque questa funzionalità non è stata ancora allargata a tutte le varie app presenti nello Store. Attualmente la sezione “prova prima di acquistare” contiene solo delle versioni lite delle apps, tuttavia essendo queste “lite version”spesso insufficienti e piene di messaggi pubblicitari, ci si chiede come possano dare una reale e piena conoscienza dell’applicazione.

L’idea avanzata da Apple è di tutto rispetto, ma tuttora troppo scarna nella sua proposta.
“Il prova prima di comprare” spero che venga migliorata, magari con la possibilità di scaricare una demo dell’applicazione desiderata, in modo da testare veramente l’app prima di procedere all’acquisto. La modalità ora disponibile nell’App Store, ovvero di affidarsi ad una descrizione per decidere se comprare o meno un’app, è troppo insoddisfacente e incompleta per l’utenza.
Attualmente “try before you buy” non è disponibile per il nostro Paese, ma si aspetta l’uscita nel nostro App Store in pochi giorni.

Fateci sapere le vostre opinioni sulla nuova iniziativa Apple!


2 Comments

  1. 1

    Assolutamente d’accordo sulla necessità di poter provare le app prima di acquistarle. Spesso le sole descrizioni non sono sufficienti e si incorre talvolta in acquisti errati.

  2. 2

    Lodevole.
    Ma il jailbreak puro lo combatterebbero solo essendo più flessibili.

    Buona parte dell’utilità del JB sta nell’abilitare funzionalità bloccate.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>