Quanto sono sicuri i dati salvati su iCloud?

Chris Foreman di Ars Tecnica ha effettuato un’accurata analisi sulla sicurezza di iCloud e su come il servizio di Apple sia in grado di proteggere i dati degli utenti, ottenendo dei risutati davvero ottimi che fanno affermare che iCloud è abbastanza sicuro.

Nel dettaglio, Apple invia ogni comunicazione dai server di iCloud ai dispositivi in modo criptato attraverso SSL, WEBDAV, IMAP e HTTP, ad eccezione delle mail e delle note per permettere all’utente delle ricerche più veloci direttamente sul server.

Secondo Ars Tecnica Apple utilizza un sistema di crepitazione e decapitazione “al volo”, ovvero i dati partono dai server di iCloud criptati e vengono decapitati quando richiesti da un dispositivo riconosciuto, il che significache se avete scelto una password di iTunes sufficientemente complessa, i vostri dati difficilmente potrebbero essere intercettati e decapitati da malintenzionati, soprattutto considerando che Apple effettua la crepitazione dei dati con delle chiavi sicuramente superiori ai 64 bit.

Ciò significa dunque che i dati salvati su iCloud sono sicuri, quanto lo sono i dati salvati su qualsiasi server remoto, a patto però di avere scelto una password sufficientemente complessa e non una parola presa da un dizionario, quindi facilmente individuabile.

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>