Provate il rischio di giocare in borsa con “Fantaborsa” per iPad

Chi di voi non ha mai voluto testare l’esperienza che si prova nell’investire il proprio denaro in borsa? Ebbene, grazie all’applicazione, sviluppata dall’italianissimo Daniele Ratti e della quale andremo a parlare di seguito, potrete provare questa sensazione. Difatti, l’app non è altro che un simulatore di borsa che vi permetterà di vedere in pochissimi instanti, quello che succede ogni giorno in tutti i mercati finanziari.

L’applicazione risulta essere molto ben studiata, e vi aiuterà ad imparare i trucchi del mestiere, permettendovi di diventare un domani, dei veri investitori. “Fantaborsa” infatti non è un’applicazione dedicata esclusivamente ad un pubblico di professionisti, ma è diretta soprattutto ai neofiti del mondo finanziario.

Come funziona “Fantaborsa” è davvero semplice da spiegare: direttamente dal vostro iPad, andrete a comprare o vendere delle azioni come se investiste davvero dei soldi. Il tutto avviene davvero in modo reale, poiché potrete vendere e comprare azioni solamente quando i mercati sono aperti, e oltretutto ad ogni transazione effettuata vengono anche prese in considerazione le commissioni che le banche applicano.

L’applicazione non richiede alcuna registrazione, e soprattutto non richiede l’apertura o il collegamento di un conto reale. Inoltre, se siete davvero in gamba, potrete entrare a far parte di una classifica nella quale rientrano i migliori investitori, calcolata in base al proprio asset (denaro + valore dei titoli).

Mi permetto, concludendo, di consigliare a tutti gli interessati e non questa applicazione, poiché permette di vivere in modo davvero reale tutto quello che può succedere investendo il proprio denaro in borsa.

App non trovata! Probabilmente è stata rimossa dall'App Store.


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>