OS X 10.9 Mavericks: approfondimento sulle novità del nuovo sistema operativo desktop

OS X 10.9 Mavericks: approfondimento sulle novità del nuovo sistema operativo desktop


Come molti di voi sicuramente già sapranno, Mavericks è il nome del nuovo sistema operativo desktop OS X 10.9 presentato ufficialmente dai vertici di Apple durante l’evento stampa WWDC 2013 di San Francisco. Ma quali sono le sue novità? Vediamole assieme in questo articolo di approfondimento.

Il nuovo OS X 10.9 Mavericks non solo rinnova il Finder, migliora Safari e la gestione dei consumi energetici, ma porta anche delle piccole migliorie che renderanno ancora più piacevole l’utilizzo del computer.

Iniziamo con AppNap, che come suggerisce il termine inglese permette di mettere in uno stato di “ibernazione” i programmi che non utilizziamo, risparmiando così risorse preziose che potrebbero essere utilizzate dal processore per altre applicazioni. Sulla schermata dello stato della batteria è poi presente un elenco dettagliato di tutte quelle app che consumano più energia.

Il Monitoraggio Attività è stato completamente riprogettato, in modo da offrire agli utenti una schermata più chiara e completa. I Widget non sono scomparsi (c’è chi esulterà per questa notizia), e diverse schermate del sistema operativo, come ad esempio il Centro Notifiche, hanno adesso un design più minimalista, in linea con quanto visto su iOS 7.

Molto interessante la presenza della dettatura offline, ovvero che non richiede la connessione ad Internet per funzionare. Tuttavia, per procedere con il suo uso è necessario effettuare il download di un pacchetto dati di 785 MB.

Come su iOS 7, anche in OS X Mavericks le applicazioni scaricate dal Mac App Store si aggiorneranno in maniera automatica. E’ stata poi migliorata la funzione Non Disturbare e sono state aggiunte le Abbreviazioni da tastiera, già viste su iOS. Immancabili infine le cartelle iCloud all’interno del Finder, una bella comodità che farà la gioia di molti.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>