OS X 10.10.3 Yosemite: download Beta pubblica

OS X 10.10.3 Yosemite: download Beta pubblica


A sorpresa, Apple ha appena reso disponibile per il download la Beta pubblica dell’aggiornamento del sistema operativo OS X 10.10.3 Yosemite e, come alcuni di voi già sapranno, la novità principale dell’update è rappresentata dalla presenza dell’app Foto al posto di iPhoto e Aperture.

I tecnici di Apple sono consapevoli che ormai per un buon beta-testing non sono più sufficienti gli sviluppatori, ma è necessario coinvolgere anche gli utenti, ed ecco quindi che la nuova Beta di OS X 10.10.3 è stata appena rilasciata pubblicamente. Come sempre, ci teniamo a sottolineare che questa è una versione Beta, quindi non definitiva, pertanto la sua installazione è raccomandata soltanto agli utenti più esperti e a coloro che non utilizzano il PC per lavorare. La stabilità infatti non è garantita, e ci potrebbero essere alcuni bug ancora da risolvere.

Il download è disponibile per tutti coloro che si sono registrati al programma Apple delle Beta pubbliche, e il firmware è classificato dal numero “14D87p”. Ma che novità sono presenti in OS X 10.10.3?

Iniziamo con le novità minori, ma non per questo meno importanti. Nella schermata delle Impostazioni è possibile attivare la verifica in due passaggi per l’account personale di Google, e adesso le Emoji sono personalizzabili dall’utente.

Ma la modifica più importante riguarda senza dubbio l’applicazione per la gestione delle fotografie salvate sul proprio computer Mac. Niente più iPhoto e Aperture: al loro posto troviamo Foto, un’app che ha un’interfaccia grafica completamene ridisegnata, molto più semplice e veloce da utilizzare. Avete presente Foto su iOS? Ecco, una cosa del genere è arrivata anche in OS X. I primi commenti di chi ha potuto provare la Beta sono nettamente positivi: l’applicazione Foto è molto più reattiva, e gli strumenti di editing integrati nell’interfaccia permettono delle modifiche immediate alle immagini. Nulla di professionale ai livelli di Photoshop, ma comunque non ci si può lamentare.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>