Microsoft attacca ancora Apple: nuovo spot contro l’iPad

13.02.05-Surface_Pro-570x323

Che Surface non sia stato il successo dell’anno è sotto gli occhi di tutti: nonostante Windows 8 e l’interfaccia tablet fossero riusciti a presentare un sistema operativo che si sposava perfettamente con la necessità del touch e il prodotto Microsoft si fosse presentato con grandi aspettative e promesse, il successo non è arrivato. La compagnia di Redmond, però, non si abbatte d’animo e continua a puntare forte sulle caratteristiche poste in essere nel proprio tablet, che, in alcuni casi, pochi in realtà, riescono a sopraffare l’iPad. La sfida continua e, quindi, si protrae anche nella pubblicità. Un recente spot, infatti, che vi mostriamo in calce, mette nuovamente a confronto i due tablet cercando di mostrare come Surface possa offrire migliori funzionalità rispetto all’iPad.

Già in passate campagne pubblicitarie Redmond si era concentrata su un vero e proprio sfottò, partendo dal multitasking, con i due scout del baseball impegnati a riportare i dati del momento velocemente e con varie finestre a schermo. Ora, invece, tocca alla porta USB, alla cover per la tastiera e anche il prezzo ridotto di Surface. Nello spot i due tablet si avvicinano e Siri, il supporto vocale degli iDevice, proverà a scusarsi per tutte le mancanze rilevate rispetto al tablet Microsoft. Lo spot, in sé per sé, è comunque simpatico e punta realmente sulle lacune della Apple, ma che a farlo sia la Microsoft, protagonista del flop di Surface, un po’ fa storcere il naso.

Le aziende, però, devono d’altronde procedere in tal senso e cercare di portare sempre l’acqua al proprio mulino: flop o no, le vendite vanno spinte e se qualche utente era ancora dubbioso sulla necessità di un ingresso USB o di uno stand per la tastiera, comunque acquistabile con degli accessori separati, il video potrebbe aiutarlo e la pubblicità potrebbe avere successo.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>