Macbook Pro di nuova generazione: recensione di AnandTech sul Retina Display

Macbook Pro di nuova generazione: recensione di AnandTech sul Retina Display

Macbook Pro di nuova generazione: recensione di AnandTech sul Retina Display

Il noto sito specializzato Anandtech ha avuto modo di provare in anteprima il Macbook Pro di nuova generazione, presentato alla WWDC 2012 e caratterizzato da un design più sottile, una scheda tecnica di alto livello e il super pannello Retina Display da 15 pollici con risoluzione di ben 2880 x 1800 pixel, quattro volte superiore alla risoluzione standard.

I giornalisti si sono accorti che utilizzando il Macbook Pro Nextgen sono comparse delle opzioni inedite riguardo il DPI Scaling, ovvero la dimensione dei caratteri del sistema operativo Mac OS X. Come su Windows, c’è chi preferisce avere maggiore spazio, e chi invece ha la preferenza sul testo più grande per una lettura più confortevole:

“In pratica, i possessori di MPB con Retina vedranno un nuovo interruttore nelle Preferenze del Monitor che consente di specificare altre risoluzioni del desktop oltre 1440 x 900. A 1440 x 900 non c’è praticamente nessun incremento nella risoluzione utile dello schermo se confrontato con un MacBook Pro 15″ standard, ciononostante tutto è incredibilmente netto. Anche impostando i 1680 x 1050 non-integer, il Retina display è comunque nettamente migliore del pannello ad alta risoluzione dell’anno scorso.”

Per quanto riguarda il discorso Gaming, la scheda video Geforce 650M si comporta bene con Diablo 3 anche all’elevata risoluzione del Retina Display:

“Diablo III è attualmente molto godibile a 2880 x 1800, almeno nei primi livelli (i soli cui sono arrivato sinora). Sono riuscito a ottenere 20 fps a 2880 x 1800 nelle scene più complesse che sono riuscito a raggiungere. Ovviamente, le cose vanno molto meglio a risoluzioni inferiori. Diablo III ha mostrato qualche anomalia grafica a 1920 x 1200, ma ad altre risoluzioni 16:9 andava benissimo. Non tutti i giochi, tuttavia, permetteranno tale configurabilità.”

[Via]


3 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>