Macbook Air 2014: l’unità SSD è più lenta, ecco perchè

Macbook Air 2014: l'unità SSD è più lenta, ecco perchè


I nuovi modelli Early-2014 degli ultrabook Macbook Air sono stati annunciati da pochissimo da Apple, e in questi giorni sono state pubblicate sul web le prime opinioni a riguardo.

Ci troviamo di fronte a dei prodotti eccellenti dal punto di vista della portabilità, versatilità e potenza in mobilità, ma c’è un problema.. diversi utenti infatti hanno scoperto che la velocità di trasferimento dati dell’unità SSD è inferiore ai modelli usciti lo scorso anno. Come mai? Si tratta di un difetto hardware? Oppure è un bug del sistema operativo OS X Mavericks?

La risposta a questa domanda ci arriva dagli esperti del sito Other World Computing (OWC), i quali hanno deciso di effettuare diversi test prestazionali con i Macbook Air 2014 e Macbook Air 2013. Ecco che cosa è emerso alla fine dei test:

“Sembra che per i Mac del 2014, Apple stia usando le stesse unità SSD installate nei modelli del 2013. E dai nostri test risulta che le prestazioni del nuovo MacBook Air con SSD SanDisk sono pressoché identiche a quelle del modello dell’anno scorso. Apple si è sempre avvalsa di produttori diversi per i suoi MacBook Air del 2013, e le prestazioni variano da produttore a produttore.”

Macbook Air 2014: l'unità SSD è più lenta, ecco perchè

In poche parole, le differenze prestazionali in lettura e scrittura delle unità SSD non sono legate a problemi di natura hardware o software, bensì alla marca della SSD presente sotto la scocca del computer portatile. Apple infatti si affida a Samsung, Toshiba o SanDisk per la fornitura delle unità SSD sui Mac, e le velocità raggiungibili variano da produttore a produttore.

Il problema, se proprio dobbiamo chiamarlo così, è che prima dell’acquisto non è possibile conoscere che marca di unità SSD è presente all’interno del Macbook Air. Dipende esclusivamente dai lotti di produzione. Ma ci teniamo a rassicurare che in ogni caso le velocità di trasferimento dati sono molto elevate. Con un utilizzo normale quotidiano, è davvero difficile riscontrare qualche differenza.

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>