La Foxconn adotta strumenti a raggi X per eliminare gli errori

La Foxconn, nota azienda cinese fornitrice di dispositivi Apple, ha deciso l’adozione di strumenti a raggi X automatizzati per migliorare la catena di montaggio, così da controllare e ridurre al minimo i difetti nella fabbricazione di prodotti come iPhone e iPad.

Citando una fonte piuttosto attendibile, CNet ha riferito nella giornata di lunedì che tali sistemi di ispezione a raggi X hanno fatto la loro comparsa in alcuni stabilimenti cinesi della Foxconn. Queste apparecchiature si basano su algoritmi per controllare rapidamente che tutti i processi della catena di montaggio vengano eseguiti correttamente per ciascun esemplare prodotto.

Le nuove strumentazioni non solo consentirebbero all’azienda di migliorare l’efficienza e ridurre gli errori, ma potrebbe anche permettere di limitare l’aumento dei costi di lavoro. Difatti giusto il mese scorso, davanti alle numerose critiche ricevute, la società si era vista costretta ad incrementare i salari di circa il 25%.

Ma la fonte del sito americano ha addirittura rivelato che gli investimenti Foxconn in macchine a raggi X potrebbero servire a risolvere problemi legati alla qualità dei prodotti. In ogni caso, nonostante le polemiche e difficoltà degli ultimi tempi, la compagnia cinese resta la principale fornitrice di dispositivi Apple e non può che risentire positivamente degli incredibili dati di vendita di iPhone e iPad.

[via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>