iPad 2: l’exploit di Limera1n è stato corretto da Apple!

iH8snOw, noto sviluppatore, nonchè autore del software snOwbreeze, ha affermato su Twitter che Apple ha corretto l’exploit, usato in Limera1n, sul nuovo iPad 2.

Brutte notizie per gli utenti interessati al jailbreak dell’iPad 2: infatti tutti gli ultimi tool usano la bootroom di GeoHot, che si basa sull’exploit di Limera1n per jailbreakare i devices montanti le ultime versioni di iOS. Dato che l’exploit utilizzato in Limera1n esisteva nell’hardware dei dispositivi, Apple ha solo revisionato l’hardware e lo ha corretto.

Ciò significa che i correnti tool per lo sblocco dei nostri iDevices non saranno in grado di sbloccare il nuovo iPad 2, finchè non si scopre se l’exploit SHAtter è stato corretto o meno. Nel caso in cui l’exploit SHAtter fosse stato corretto da parte di Apple, dovremo attendere che il DevTeam o il Chronic DevTeam o altri hackers trovino una falla nella bootroom del nuovo iPad 2 per eseguirne il jailbreak untethered su iOS 4.3.

Come sempre vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi.


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>