In Cina si falsificano anche gli Apple Store

Nulla contro i cinesi, sia chiaro, ma è nota la loro capacità di falsificare ogni cosa, dal capo di vestiario fino all’oggetto tecnologico di ultima generazione: ebbene, ora la Cina non falsifica soltanto gli iPhone e gli iPad, ma anche gli Apple Store. A Kunmign, infatti, un quartiere della seconda nazione più popolosa al mondo, è sorto un falso Apple Store, con tanto di mela morsicata sulla cima e che all’interno ricorda perfettamente uno dei negozi dell’azienda di Cupertino.

I dipendenti sono convinti di lavorare realmente per Apple e ognuno di essi si dice soddisfatto di essere lì per servire la casa di Cupertino: il negozio poi non manca di nulla, dall’area per i bambini con la Genius Bar fino alle varie stazioni per iPod e iPhone. I tablet messi in vendita poi sono completamente uguali, a patto che non siano proprio gli originali, ai prodotti originali della Apple: insomma nulla farebbe gridare allo scandalo se non fosse che il proprietario di questa farsa conosca benissimo come funziona la legge. All’ingresso infatti sono state messe delle guardie che devono impedire ai clienti di fotografare il tutto così da evitare una diffusione dell’illegalità dirompente.

Ovviamente qualcuno è riuscito comunque a fotografare il tutto.

[Via]


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>