Comunicato ufficiale di Apple sulla questione della localizzazione

Comunicato ufficiale di Apple sulla questione della localizzazione

Comunicato ufficiale di Apple sulla questione della localizzazione

Dopo diverse lamentele a riguardo e addirittura una denuncia presentata alla Corte Federale della Florida, Apple si è finalmente decisa a rilasciare un comunicato stampa ufficiale per chiarire tutto ciò che riguarda la localizzazione degli spostamenti dei possessori di iPhone e iPad 3G.

Sul sito ufficiale italiano è stata pubblicata un’esauriente pagina di Domande & Risposte sull’argomento e, nonostante la scarsa volontà dell’azienda ad accettare il fatto che si sia trattato di un grave errore (voluto o meno) e non un semplice bug come vogliono far intendere, fa piacere che nel giro di poche settimane questo problema verrà risolto con un aggiornamento firmware per il sistema operativo Apple iOS.

Apple con questo comunicato stampa desidera sottolineare che “non rintraccia la posizione geografica degli iPhone, non l’ha mai fatto e non prevede di farlo in futuro”. Come mai quindi il tracciamento della posizione era continuamente attivo in background, anche se i servizi di localizzazione erano disattivati?

La posizione ufficiale di Apple è che i dati raccolti servono a garantire un miglior servizio di A-GPS, ovvero il GPS assistito tramite i ripetitori cellulari e le reti Wifi per un aggancio più veloce ai satelliti. I dati inoltre servivano per fornire agli sviluppatori di terze parti i log di crash, oltre ad ottimizzare i banner del sistema iAd.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>