Come cambiare DNS su iPad



In molte guide riguardanti la navigazione in internet, valide tanto per il computer quanto per l’iPad, trovate delle indicazioni che chiedono ci cambiare DNS su iPad. Si tratta di una procedura semplice, ma per la quale bisogna spendere due parole per capire, precisamente, che cosa si sta facendo e come farlo.

I DNS sono dei server che interpretano ciò che viene digitato su internet. In altre parole, se voi in questo momento siete su www.ipaddisti.it, per l’iPad non siete su questo indirizzo ma su un indirizzo in forma 192.143.857.987 (numeri a caso). Questi numeri servono all’iPad per capire dove cercare i contenuti, in che parte del mondo, perché voi possiate leggerli.

I DNS, in pratica, sono il dizionario che trasforma le lettere dell’indirizzo come le digitate voi nei numeri che l’iPad interpreta. Questo significa che possono essere anche fraudolenti, e danneggiarvi nella navigazione, come vi abbiamo spiegato qui.

Non solo: passare a DNS migliori può servire a migliorare la velocità della connessione ad internet, e può servire anche a far credere a un sito che vi state connettendo da una parte del mondo e non da un’altra (ad esempio, se volete guardare Netflix americano); gli usi, quindi, sono tanti, per DNS che si possono trovare online per i vari utilizzi. Qualsiasi guida per computer, infatti, funziona anche su iPad se non che bisogna seguire una procedura diversa, che è la seguente.

  • Per cambiare DNS su iPad, per prima cosa bisogna entrare in Impostazioni, quindi Wi-Fi. Connettiamoci alla nostra rete Wi-Fi di casa (il cambio DNS funziona solo sulle reti Wi-Fi, non sulle mobili dove i DNS sono stabiliti da chi fornisce internet, dall’operatore telefonico).
  • Premiamo sulla “I” vicino al nome della connessione, e nella prima scheda che si aprirà vedremo la voce DNS. Modifichiamola e potremo inserire i nuovi valori DNS che cambiano in base all’utilizzo che vogliamo farne.
  • I DNS sono in una forma del tipo xxx.xxx.xxx.xxx, xxx.xxx.xxx.xxx. Le x sono sostituite dai vari numeri, che potrebbero non essere sempre a tre cifre ma sono sempre due quartine.
Sostituiti quindi i valori, dobbiamo iniziare a navigare su internet, ma attenzione: dobbiamo navigare per qualche ora prima che le modifiche abbiano effetto, perché nei primi momenti verranno ancora utilizzati i vecchi DNS. Per cui nessun allarme se la procedura non va a buon fine: basta aspettare un po’ di tempo e si risolve tutto.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>