Come attivare l’autenticazione a due fattori su iPad

Alcuni giorni fa, un gruppo di hacker ha minacciato pubblicamente Apple sostenendo di essere in possesso di milioni di credenziali iCloud, ovvero i nomi utenti e le password di tantissimi utenti in giro per il mondo. La richiesta è un riscatto: se entro il 7 Aprile Apple non consegnerà 700.000 dollari (in costante crescita) agli hacker, loro provvederanno a formattare tutti gli account iCloud che hanno a disposizione.

Ovviamente, al momento non sappiamo se la cosa sia vera e chiaramente non lo sa nemmeno Apple, che però ha invitato gli utenti a proteggersi come possibile, ovvero cambiando la password dell’account (così che la vecchia sia inutile) e attivando l’autenticazione a due fattori, che serve, quando ci si collega ad un account iCloud da un dispositivo dal quale non ci siamo mai collegati, a richiedere non solo la password, ma anche un codice di sicurezza visualizzato solo sul nostro iPhone/iPad. Senza il codice, entrare è impossibile.

Visto che può essere utile scongiurare una minaccia comunque molto importante, ecco come attivare l’autenticazione a due fattori, per sicurezza:

  • Da iPad, dobbiamo entrare in iCloud, quindi in alto dove si trova scritto il nostro nome. Verrà chiesta la password di iCloud, quella che mettiamo di normale.
  • Nel menu che si aprirà troveremo la voce Password e Sicurezza, alla quale dovremo accedere; da qui, la voce che ci interessa è Attiva l’autenticazione a due fattori.
  • Ci verrà chiesto il numero di telefono per inviare un SMS di sicurezza e verificare la nostra identità, quindi pochi secondi riceveremo l’SMS/Telefonata e dovremo confermare per concludere l’operazione.

Adesso (supponiamo di averlo fatto da iPad) quando entreremo su App Store da iPhone (per esempio) dovremo inserire la password e anche il codice che comparirà su iPad, per sicurezza; questo va fatto solo la prima volta, ma gli hacker così non potranno mai accedere ai nostri account.

Fatto questo, aqvremo messo in sicurezza il nostro account il più possibile; se, poi, la cosa non vi piace e volete disattivare l’autenticazione a due fattori, potete farlo seguendo la nostra guida.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>