Come disattivare l’autenticazione a due fattori su iPad

image

Qualche tempo fa, Apple ha introdotto sui propri dispositivi un processo di autenticazione detto “Autenticazione a due fattori”, che permette di entrare nelle nostre aree private dell’Apple ID per mezzo della richiesta non solo della password, ma anche di un codice di sicurezza simile a quello delle banche che viene fornito subito prima dell’autenticazione.

Un modo per rendere i nostri dati praticamente inespugnabili, perché l’ID diventa davvero sicurissimo, ma qllo stesso tempo è un procedimento molto fastidioso quando si fanno cose normali e dopo un po’ viene la voglia di disattivarlo nuovamente e tornare alla buona, vecchia, password.

Se anche voi, quindi, vi siete stancati dell’autenticazione a due fattori e preferite tornare indietro, ecco come fare.

  • La prima cosa è quella di entrare nella pagina Apple in cui si può ffestire il nostro Apple ID. Questo si può fare direttamente da iPad oppure da un computer qualsiasi, collegandosi a questo indirizzo.
  • Adesso bisogna eseguire il login con il nostro Apple ID e la nostra password, oltre ovviamente al codice di sicurezza perché essendo al momento ancora attiva l’autenticazione a due fatori bisogna, per l’ultima volta, metterla in pratica.
  • A questo punto dobbiamo entrare nel menu Sicurezza, quindi Modifica. Nella pagina che si aprirà dobbiamo scorrere verso il basso fino a trovare la voce che ci permette di “Disattivare l’autenticazione a due fattori”.
  • Ci verrà chiesto di indicare una domanda di sicurezza per sostituire il codice di controllo che abbiamo perso, nel caso dovessimo recuperare le informazioni relative al nostro Apple ID; in questo modo avremo concluso e disattivato definitivamente l’autenticazione a due fattori.

Naturalmente, l’attivare o il disattivare questa funzione è solamente una questione di preferenze personali, e non è una cosa giusta o sbagliata per principio; se tenete molto alla vostra sicurezza il consiglio è quello di lasciarla attiva, mentre se la ritenete una cosa frustrante è meglio disattivarla.


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>