Apple Watch: tutti i dettagli sul rilevatore di battito cardiaco

Apple Watch: tutti i dettagli sul rilevatore di battito cardiaco


Non sappiamo ancora con precisione quando l’Apple Watch arriverà in Italia (si vocifera la fine di Maggio), ma nell’attesa vi elenchiamo tutti i dettagli sul funzionamento del rilevatore di battito cardiaco dello smart watch.

Come molti di voi già sapranno, l’Apple Watch è pensato per essere un ottimo assistente per la salute personale, e uno dei suoi punti di forza è il rilevatore di battito cardiaco, grazie al quale possiamo verificare in tempo reale come lavora il nostro cuore mentre ci alleniamo o quando stiamo lavorando o studiando.

Il controllo del battito cardiaco avviene direttamente con l’app specifica per gli allenamenti, con tanto di conteggio delle calorie bruciate. E volendo, c’è pure la funzione Vista per verificare il battito del cuore. Inoltre, lo smart watch registra automaticamente l’andamento del cuore ogni 10 minuti, trasferendo automaticamente tutti i dati nell’app Salute di iOS 8.

Il documento ufficiale pubblicato da Apple svela come avviene il monitoraggio: sul retro dell’Apple Watch ci sono quattro LED verdi e infrarossi, i quali servono per registrare la quantità di sangue presente nei tessuti. Questi LED pulsano centinaia di volte al secondo e, nel caso sia necessaria una lettura più accurata, viene aumentata l’intensità luminosa.

Per un rilevamento preciso, Apple consiglia di stringere bene il cinturino dello smart watch, e sono raccomandati i cinturini della versione Sport Edition. Nel documento viene infine sottolineato che l’analisi del battito cardiaco può essere infuenzata da diversi fattori, come le condizioni ambientali:

“La perfusione cutanea varia significativamente da persona a persona e può variare significativamente in base all’ambiente. Se ti alleni al freddo, ad esempio, la perfusione cutanea sul polso potrebbe essere troppo bassa perché il sensore riesca a leggerla. Ma ci sono altri fattori, come il movimento. Movimenti ritmici, come la corsa la pedalata, danno risultati migliori rispetto ai movimenti irregolari, come il tennis o la box.”

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>