Apple OS X: ancora problemi di sicurezza con Java

Apple OS X: ancora problemi di sicurezza con Java


Sono finiti i bei tempi quando Apple era sinonimo di sicurezza. Dato che adesso i prodotti della Mela sono sempre più popolari, gli hacker si divertono a trovare falle di sicurezza sempre nuove, e per questo motivo i tecnici della casa di Cupertino si sono visti a costretti a bloccare, di nuovo, l’esecuzione del software Java su Safari.

Ecco che cosa scrive a tal proposito il sito del National Vulnerability Database:

“Una vulnerabilità non meglio specificata nel componente Java Runtime Environment di Oracle Java SE 7 Update 21 e precedenti, Java 6 Update 45 e precedenti, Java 5.0 Update 45 e precedenti e OpenJDK 7 consente a malintenzionati da remoto di invalidare la confidenzialità, l’integrità e la disponibilità attraverso vettori sconosciuti relativi al 2D.”

Per questo motivo, i tecnici di Apple hanno bloccato da remoto l’esecuzione delle vecchie versioni del plugin Java su OS X, onde evitare pericolosi problemi di sicurezza. Grazie infatti a questa falla, gli hacker hanno la possibilità di avviare in remoto del codice malevolo sul computer Mac della “vittima”, con conseguenze per niente positive.

Non è la prima volta che succede una cosa del genere, e non sarà nemmeno l’ultima. Java infatti è un colabrodo in termini di sicurezza, ed è necessario da parte di Apple un continuo controllo per garantire dei buoni livelli di security. Ci aspettiamo che a breve vengano rilasciate delle nuove versioni del browser web Safari e del plugin Java. Come al solito, il download degli aggiornamenti è vivamente consigliato.

Speriamo che la situazione in futuro possa migliorare con il nuovo OS X Mavericks, aggiornamento del sistema operativo desktop in uscita in autunno e che introduce diverse novità, molte delle quali ereditate direttamente da iOS, come ad esempio l’app Mappe.

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>