Apple iOS 8 Beta 3: arriva il contapassi nell’app Salute

Apple iOS 8 Beta 3: arriva il contapassi nell'app Salute


La nuova Beta 3 del sistema operativo mobile iOS 8 è stata rilasciata da pochissimo dai tecnici della casa di Cupertino, e tra le tante novità presenti nell’update sono state scoperte delle modifiche riguardo l’applicazione Salute, con diverse funzionalità inedite.

Come da tradizione Apple, ogni nuova Beta nasconde tante funzioni interessanti e non presenti nelle Beta precedenti, e stavolta nel nuovo update di iOS 8 (riservato esclusivamente agli sviluppatori di app) è stato scoperto il contapassi all’interno dell’applicazione Salute, e anche una particolare funzione chiamata Caffeina, che serve appunto a registrare quanta caffeina abbiamo bevuto in una giornata.

La particolarità del contapassi dell’app Salute è che non solo è integrato perfettamente nel sistema operativo, così da consumare pochissime risorse, ma utilizza anche il coprocessore M7 presente nell’iPad Air, iPad Mini 2 e iPhone 5S, in modo da ottenere dei dati molti precisi e ridurre al minimo il consumo della batteria.

Apple iOS 8 Beta 3: arriva il contapassi nell'app Salute

Il contapassi non è certo una novità in ambito mobile, ma è la prima volta che viene integrato da Apple in maniera nativa utilizzando il coprocessore M7. Per chi non lo sapesse, quest’ultimo è un co-processore di movimento che gestisce in maniera autonoma la raccolta di dati provenienti dai sensori GPS, accelerometro e giroscopio, così da ridurre in maniera considerevole il consumo della batteria. Gli smartphone e tablet odierni sono già ricchi di app con contapassi, ma queste vengono spesse disattivate perchè consumano troppa energia. Con l’app Salute di iOS 8, il discorso sarà diverso.

Il contapassi è presente all’interno dell’app Salute di iOS 8 Beta 3, in una sezione chiamata “Passi”. I dati vengono raccolti in automatico, con cronologia degli ultimi 7 giorni. E nella sezione Dati Salute dell’app Health di iOS 8 possiamo inoltre trovare la nuova tab “Caffeina”, che serve al monitoraggio della quantità di caffeina introdotta quotidianamente nell’organismo.

[Via]


5 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>