Apple, i dipendenti preferiscono Cook a Jobs

Un sondaggio eseguito di recente all’interno degli studi Apple ha riportato un dato statistico di notevole interesse: sembra, infatti, che Tim Cook, l’attuale CEO dell’azienda di Cupertino, venga preferito, anche se di poco, al precedente CEO e fondatore dell’azienda, Steve Jobs, scomparso qualche mese fa.

Lo studio interno è stato condotto dalla Glassdoor, che ha analizzato la percentuale di apprezzamento dei dipendenti nei confronti del proprio CEO: ovviamente un dato anonimo che ha permesso a tutti di dire la propria circa il proprio datore di valore o capo. Il dato si è assestato su un 97% di apprezzamento contro il precedente 95% di Steve Jobs. Il gap è ovviamente minimo, come si può notare, dato che il 2% indica un dato davvero bassissimo: gli esperti, però, sono concordi nel dire che tale dato è sicuramente significativo, stando anche all’attività di Cook, che nell’ultimo periodo si è distinto per viaggi in Cina, presso la Foxconn e anche qualche programma di beneficenza aziendale, sicuramente apprezzata. Senza perdere, quindi, la visione aziendale e il business plan che era di Steve Jobs, Cook ha saputo raccogliere qualcosa in più dal punto di vista umano dai propri dipendenti.

[Via]


4 Comments

  1. 1

    Chissà cosa pensano le famiglie di quegli operai cinesi che si sono suicidati, chissà qual èil gradimento per il defunto imprenditore/ladro delle idee di Wozniak. Jobs considerava i suoi dipendenti carne da cannone. Spero che Steve Jobs abbia sofferto più di tutti quei poveri cristi di cinesini morti a causa, probabilmente il cancro è stato il giusto contrappasso. Spero che Cook sia più umano di quell’essereimmondo che era Steve Jobs (non riposi in pace)

  2. 2

    Faccio solo presente che la Foxconn fornisce anche big quali HP e Dell, quindi non punterei solo il dito contro Jobs ma forse ad un sistema che non gira nel verso giusto

  3. 3

    ma come pensate si facciano a fare cose cosi innovative? stando ad ascoltare i problemi dei dipendenti??? dai su non si chiede a nessuno di voi di diventare un manager o CEO ma solo non permettetevi di giudicare cose che non riuscite a capire nemmeno lontanamente…

  4. 4

    @Matteo
    Il punto è proprio che Steve Jobs non ha mai innovato alcunché.
    La sua unica qualità era di saper far fruttare i soldi grazie al marketing ma d’innovativo non ha mai partorito proprio nulla: né grazie ai suoi collaboratori, né tanto meno in prima persona.

    Paradossalmente, tutta la sua fortuna è nata dalla sua sconfitta nei confronti d’Intel e Microsoft.
    Solo quando s’è trovato a sguazzare in un settore di nicchia (grafica professionale), infatti, ha capito di poter rimpiazzare la parola “nicchia” con “esclusivo”, ottenendo da quel momento tutti i successi conseguiti negli ultimi 10 anni.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>