Apple ha intenzione di produrre “in casa” i chipset per i nuovi iPad e iPhone

Apple ha intenzione di produrre "in casa" i chipset per i nuovi iPad e iPhone


Secondo alcune recenti voci di corridoio diffuse sul web, i vertici della casa di Cupertino avrebbero deciso di acquistare un’azienda di Taiwan per iniziare a produrre “in casa” i propri chipset Apple AX per i prossimi modelli di iPhone e iPad.

Il motivo è il solito: allontanarsi sempre di più dalla rivale Samsung, che fino ad oggi è stata indispensabile per la produzione in massa dei chipset per i vari iDevice. L’indiscrezione arriva direttamente dal sito SemiAccurate, e pare che le trattative siano già a buon punto, tanto che ci possiamo aspettare a breve un comunicato stampa a tal proposito.

L’azienda di Taiwan dovrebbe essere la United Microelectronics Corporation (UMC), la quale potrebbe essere sufficiente per creare in maniera indipendente i chipset Apple AX.

Sempre secondo gli ultimi rumors, la produzione dei nuovi chipset verrà supervisionata da Bob Mansfield, il dirigente di Apple che da qualche mese è a capo di un team riguardante le nuove tecnologie.

Un indizio a riguardo arriva da Tim Cook, CEO di Apple, il quale poco tempo fa dichiarò:

“Bob Mansfield capitanerà un nuovo gruppo, Tecnologie, il quale raggruppa tutti i nostri team wireless in un’unica organizzazione, permettendoci di innovare in questo settore ad un livello ancora più alto. Questa organizzazione includerà inoltre tutti i nostri team che si dedicano ai semiconduttori, i quali hanno alcuni piani davvero ambiziosi. In tutto ciò, sono davvero contento di potervi dire che Bob Mansfield rimarrà in Apple per altri 2 anni. Bob ha dato vita ad alcuni dei migliori progetti d’ingegneria per molti anni.”

Ad Apple i soldi non mancano di certo, ma sarà da vedere se questa azienda taiwanese sarà in grado di soddisfare l’elevata domanda dei chipset per iPhone e iPad. Stiamo infatti parlando di milioni e milioni di chip da produrre in poco tempo.

[Via]


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>