Amazon Fire TV: promossa nelle prime recensioni, ma non è rivoluzionaria

Amazon Fire TV: promossa nelle prime recensioni, ma non è rivoluzionaria


Un paio di settimane fa vi abbiamo presentato in dettaglio l’Amazon Fire TV, la nuova proposta del colosso dello shopping online nel settore dei set-top-box da salotto.

Nell’attesa di ricevere qualche informazione circa il prezzo e la disponibilità in Italia del prodotto, nell’articolo di oggi vi proponiamo il riepilogo delle prime recensioni pubblicate dai colleghi d’oltreoceano. Vi diciamo subito che il giudizio complessivo è buono, ci troviamo di fronte ad un prodotto molto valido dal punto di vista dell’hardware e dei servizi offerti, ma manca l’effetto novità. Amazon Fire TV infatti non offre nulla di rivoluzionario rispetto a tutti gli altri prodotti della concorrenza, compresa l’Apple TV.

Amazon Fire TV: promossa nelle prime recensioni, ma non è rivoluzionaria

Il commento di The Verge, uno dei siti più autorevoli del settore, è lapidario a riguardo: Amazon Fire TV è un prodotto che offre buoni servizi, ma nulla di più rispetto all’Apple TV, Roku o anche Google Chromecast. Chi già possiede uno di questi prodotti, difficilmente sarà interessato all’acquisto. Il redattore è rimasto deluso proprio dall’assenza di novità: Amazon aveva l’occasione per tagliare con il passato e offrire dei contenuti nuovi ed esclusivi, ma si è limitata a proporre gli stessi servizi della concorrenza. Un “more of the same” che non convince del tutto.

Dello stesso parere i colleghi del sito Apple Insider: Amazon Fire TV è un device che sulla carta è davvero molto convincente, con 8 GB di memoria integrata (cosa rara nei set-top-box) e il supporto al download di applicazioni aggiuntive. Ma il prezzo di 99 dollari non è molto accattivante, e i servizi offerti non sono nulla di esclusivo.

Concludiamo con il parere di Engadget: Amazon Fire TV è un prodotto perfetto per chi già utilizza i servizi online del noto negozio online, ma non è la scelta migliore per quanto riguarda l’intrattenimento in salotto. Le potenzialità comunque ci sono, e non è da escludere che un importante aggiornamento software riesca a migliorare la situazione attuale.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>