A Bergamo la scuola del futuro: l’iPad sostituisce i libri

Mentre il mondo piange ancora Steve Jobs, l’Italia si apre al futuro: in una piccola scuola di Bergamo si dà il via allo studio e all’apprendimento del futuro grazie all’iPad che sostituisce i libri.

Sabato mattina al teatro Creberg di Bergamo è avvenuta la consegna del materiale, i nuovi iPad, consegnati ai 1350 studenti dellistituto Ikaros, scuola professionale specializzata nella formazione di operatori nel settore informatico, agricolo e manifatturiero. L’istituto bergamasco non è sicuramente il primo a compiere quest’importante passo verso lo studio 2.0, ma è di certo la prima scuola a farlo in maniera così drastica: il significato è sicuramente pesante e lo stesso gesto assume un’autorevolezza solenne, proprio perché compiuto nel momento in cui si perde uno dei geni informatici più grandi di sempre.

Il rettore della fondazione Ikaros Diego Sempio ha avuto modo di spiegare l’importanza stessa dell’intervento: la tavoletta verrà data in consegna al prezzo di 200 euro l’anno, un costo basso rispetto al reale costo dell’iPad e sicuramente molto più basso dei tradizionali libri di testo. Nell’arco dei tre anni poi l’Ikaros andrà ad ammortizzare l’investimento. Tutto il materiale tra professori e studenti potrà essere trasmesso tramite il tablet Apple, risolvendo lo spreco di carta. Un grande passo in avanti.

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>