Tiger Woods 2012 per iPad: un nome – una certezza

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
0

Gli appassionati di golf, in questi giorni, staranno godendosi il successo del giovane Manassero e l’ottimo undicesimo posto di Edoardo Molinari al Master di Augusta, ma se volessero impersonare le geste di questi nuovi eroi italici l’iPad potrebbe riservar loro una gradita e piacevole sorpresa. Come da tradizione la sezione sportiva di EA ha rilasciato Tiger Woods 2012 sia per iPhone sia per iPad, in entrambi i casi con un’applicazione dedicata. In queste settimane di test approfonditi ho avuto modo di analizzarla in profondità e rimanere colpito da qualità grafica e da giocabilità.

Appena aprite Tiger la prima novità che colpirà l’occhio di noi attenti utilizzatori sarà la presenza di una nuova opzione inerente Facebook; non si tratterà del classico “condividi il risultato” ma di “sfide“. Sfide? Quali sfide potremo affrontare? L’opzione Facebook ci permetterà di gareggiare con altri utenti alla “classica” partita per osservare chi più si avvicina alla buca. Tale opzione seppur non notevole, particolare o altro in realtà si mostra come un’interessante opzione per arricchire la vostra voglia di sfidare il Mondo e mostrare le vostre doti da provetto golfista.

Tornando al gioco vero e proprio rispetto alle scorse edizioni l’impronta generale rimane immutata e a fronte del torneo PGA potremo effettuare sfide singole come le skin o la stableford; particolari modalità dove la vittoria può derivare dal completare il percorso in pochi tiri (rispetto al par del campo) oppure rispettando apposite regole che assegnano un punteggio ad ogni singola buca completata (esempio 1 se la finiamo in bogey oppure 2 se la completiamo in par). In aggiunta al PGA Tour e le partite potremo anche sfidare Tiger, ogni sfida avrà particolari regole e a fronte di un fee d’ingresso offrirà lauti premi.

Nelle sfide non affronteremo banali intelligenze artificiali ma giocatori simili se non uguali ai grandi campioni mondiali sia maschili che femminili; potremo sviluppare un nostro giocatore (l’editor è abbastanza curato) e salire la graduatoria fino a superare il primo posto di Tiger Woods. Il tutto ponendo attenzione alle nostre partite e sopratutto a come investiremo i soldi guadagnati. Ogni cent potrà essere re-investito migliorando la nostra capacità di approccio al green, il recupero dal bunker (la buca di sabbia) o aumentando la nostra potenza.

A fronte di tutte queste opzioni singolo giocatore, sfide Facebook, EA ci offre anche sfide locali in bluetooth e WiFi, potremo sfidare i nostri amici sia che abbiamo la versione iPad sia iPhone. Come scritto in precedenza i test intensivi a cui ho sottoposto il gioco hanno mostrato un’ottima giocabilità con elevata cura delle difficoltà tipiche del terreno o del vento, offrendoci un ottimo realismo nei nostri tiri; il tutto coadiuvato da un’interfaccia grafica avanzata e estremamente godibile su iPad 2.

Prezzo: 7,99 Euro – Link all’App Store

Pregi:

  • Qualità grafica alta
  • Giocabilità ottima
  • Numerose opzioni di gioco
  • Interessante la sfida Facebook
  • Presenti numerosi percorsi storici fra cui St. Andrews

Difetti:

  • Mancano i fratelli Molinari (fra i campioni sfidabili e presenti nella versione per consolle)
  • Manca la Ryder Cup e i circuti del Master e Open


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Tiger Woods 2012 per iPad: un nome – una certezza"

golf, manassero, master, molinari, ryder cup, st. andrews, tiger

© 2011 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti