Mac Pro 2013: realizzato l’Hackintosh con un bidone della spazzatura

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
0

Mac Pro 2013: realizzato l'Hackintosh con un bidone della spazzatura


Non si tratta di uno scherzo, anche perchè manca ancora un mese e mezzo al primo Aprile. Un fan di Apple, spinto di un’inventiva piuttosto originale, ha deciso di dare vita ad un Hackintosh del nuovo Mac Pro 2013 utilizzando come case.. un bidone della spazzatura. E funziona tutto perfettamente.

Il Mac Pro di nuova generazione si fatica a trovare nei negozi, e ordinandolo online dall’Apple Store ufficiale bisogna attendere diverse settimane. Questi ritardi sono dovuti essenzialmente alla nuova fabbrica d’assemblaggio negli USA che deve ancora andare a pieno regime, e intanto alcuni fan della Mela si sono stufati di aspettare e hanno deciso di realizzare un Mac Pro “fatto in casa”.

Come ben saprete, il nuovo Mac Pro 2013 si presenta con un design completamente rinnovato rispetto al precedente modello: il suo case cilindrico è una novità assoluta nel campo dell’informatica, ed è incredibile come tanta potenza sia racchiusa in così poco spazio. Sul web non sono mancati confronti scherzosi, del tipo.. il Mac Pro somiglia ad un posacenere, o anche ad una lattina di CocaCola Zero. Sarà proprio per questi scherzi, o per la grande attesa, che un fan tedesco ha deciso di creare un Hackintosh del Mac Pro 2013 partendo da un bidone della spazzatura.

Mac Pro 2013: realizzato l'Hackintosh con un bidone della spazzatura

Il confronto non è dei migliori, tuttavia non stiamo parlando di un bidone della spazzatura qualsiasi, bensì dell’Authentics Lunar, prodotto in vendita ad un prezzo attorno ai 30 euro. Il fan tedesco ha fatto sapere che servono ulteriori 30 euro per poter modificare il bidone in modo da poter inserire dentro tutta la componentistica hardware.

Parlando proprio di hardware, ovviamente non ci dobbiamo aspettare gli stessi componenti del Mac Pro originale: il processore è l’Intel Core i3 Haswell, la scheda madre è la Gigabyte z87n, la scheda video è una AMD Radeon 7750 e non mancano un’unità SSD e un hard-disk tradizionale. Come aspetto ci somiglia, e il sistema operativo OS X Mavericks ci gira tranquillamente. I meno esperti potrebbero addirittura confondere questo Hackintosh con il Mac Pro 2013 vero e proprio.

[Via]

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Mac Pro 2013: realizzato l’Hackintosh con un bidone della spazzatura"

bidone spazzatura, hackintosh, mac pro 2013, pc

© 2014 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti