L’azienda Wacom non è spaventata dall’iPad Pro

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
3

L'azienda Wacom non è spaventata dall'iPad Pro


Il nuovo iPad Pro è da poco disponibile per la vendita in Italia e nel resto del mondo, e l’azienda Wacom non si sente affatto minacciata dal nuovo prodotto firmato Apple.

Wacom è l’azienda leader nel settore delle tavolette digitali, e non poteva di certo mancare un commento della compagnia nipponica in merito all’uscita del nuovo iPad Pro. Come molti di voi già sapranno, il tablet professionale della Mela suporta l’utiizzo della penna attiva Apple Pencil, per poter scrivere e disegnare a mano libera direttamente sul Retina Display. A detta del direttore commerciale Emmanuel Joao, Wacom non si sente affatto minacciata dall’iPad Pro. Ecco perché.

Il direttore commerciale Joao di Wacom è quasi lieto dell’ingresso in campo di Apple nel settore della grafica digitale, in quanto può rappresentare uno stimolo forte per la creazione di nuovi prodotti e idee. In pratica, la concorrenza è vista come una cosa positiva. Inoltre, Wacom si occupa di tale settore da oltre trent’anni, e di continuo propone ai professionisti delle soluzioni di vario livello.

Il dirigente ha inoltre ricordato che le penne Wacom sono basate sulla tecnologia EMR (Electro-Magnetic Resonance), la quale permette di utilizzare la penna senza alcuna batteria. C’è poi il fattore prezzo: l’iPad Pro con Apple Pencil costa più di 1.000 euro, mentre per una tavoletta Wacom bastano anche 100 euro (ma è necessario un PC).

Vi ricordiamo che per l’iPad Pro da 32 GB servono almeno 919 euro, mentre per il modello con 128 GB sono richiesti 1.099 euro. Se invece siamo interessati alla variante Wifi + Cellular, sempre con 128 GB di memoria, allora il prezzo sale a 1.249 euro. L’Apple Pencil non è inclusa nella confezione, ed è in vendita al prezzo suggerito di 109 euro IVA compresa.

[Via]


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

3 commenti dal blog

  1. Biagio ha detto:

    L’ignoranza regna sovrana: Wacom, per informazione di chi scrive queste sonore panzane, e’ l’azienda che progetta i famosi display interattivi CINTIQ, che in quanto a prezzo fanno impallidire Ipad pro (con o senza penna e tastiera, fa lo stesso).

    E’ possibile ipotizzare che a scrivere su un blog ci sia qualcuno con una cultura un po’ superiore a quella di un frequentatore di supermercati?

    • Franco ha detto:

      Biagio hai perfettamente ragione. Possiedo una Cintiq ma non mi è ancora stato possibile utilizzare la penna di Apple, dato che sembra volatilizzata, assente da ogni immagine e newsletter di Apple per Natale, in perenne “consegna in 4 settimane” da novembre sul loro sito.
      Si vede che oggi andare la domenica da MediaWorld è diventata una professione.

    • Gabriele Coronica ha detto:

      Nell’articolo mi sono limitato a riportare le dichiarazioni del dirigente di Wacom. Che poi possano essere condivise o meno, è un altro discorso. Ognuno tira l’acqua al proprio mulino, vale per Wacom, per Apple e tutte le altre aziende. Ma rimane il fatto che Wacom propone sul mercato delle tavolette prive di display, le Intuos, che costano appunto meno di 100 euro (69 euro per essere precisi) e, come sottolineato nell’articolo, richiedono un PC. Ovviamente non possono essere paragonate ai modelli più costosi in termini di specifiche tecniche, ma rappresentano comunque un buon punto di partenza.

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "L’azienda Wacom non è spaventata dall’iPad Pro"

Apple pencil, ipad pro, wacom

© 2015 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti