Wind e Tre diventano ufficialmente un unico operatore!

3-wind-logo-1-800x462

Lo sapevamo già da diversi mesi ormai, ma è di ieri la notizia ufficiale: Wind e Tre sono diventati un unico operatore telefonico, che a questo punto è il più grande del nostro paese superando i due concorrenti Tim e Vodafone.

Si tratta di una notizia molto importante, perché cambia gli equilibri nel mercato della telefonia e perché interesserà direttamente gli utenti con i suoi piani tariffari; inoltre apre la strada nel nostro paese all’arrivo di un quarto operatore, che è FreeMobile, molto apprezzato all’estero, che aumenterà la concorrenza e, presumibilmente, questo sarà un vantaggio per noi utenti.

La domanda che attanaglia tutti gli utenti Wind e Tre in queste ore, però, è chiaramente una sola: che cosa cambierà adesso?

Per adesso, nulla, potete stare tranquilli. La fusione è solamente formale, ovvero “ai piani alti” dell’azienda, ma non interessa per adesso le linee telefoniche o gli uffici, l’assistenza, i piani tariffari e così via. Queste saranno cose che compariranno più avanti, quando la fusione diventerà pian piano sempre più forte, e allora verranno fuse anche le amministrazioni, fino a diventare un operatore unico. Di certo c’è che gli utenti di entrambi gli operatori ricaveranno dei benefici dalla fusione: ad esempio sarà possibile migliorare la copertura 4G di Wind, visto che Tre è messo meglio, ma anche aumentare la copertura generale di Tre, rimuovendo i numerosi “buchi” grazie alla rete Wind.

In ogni caso, per adesso chi ha Tre rimane con Tre e chi a Wind rimane con Wind, senza mezzi termini. Non sappiamo, in mancanza dei comunicati ufficiali, se poi, al di là della gestione, i due operatori rimarranno separati (si pensa di no) o se uno prevarrà man mano sull’altro, come successe con Vodafone Omnitel ormai una ventina di ani fa, situazione in cui alla fine Vodafone prese il sopravvento su Omnitel.

Comunque, utenti Wind e Tre, per adesso potete stare tranquilli: continuerete ad avere per molti mesi il vostro piano e il vostro operatore, come successo fino a adesso.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>