Tim Cook parla della guerra legale con Samsung, di Siri e dell’alluvione in Thailandia

Tim Cook parla della guerra legale con Samsung, di Siri e dell'alluvione in Thailandia

Tim Cook parla della guerra legale con Samsung, di Siri e dell'alluvione in Thailandia

Nel corso della conferenza stampa dedicata ai risultati finanziari del quarto trimestre fiscale, il nuovo CEO di Apple, Tim Cook (nella foto in alto), ha risposto alle domande dei giornalisti presenti su vari argomenti, come ad esempio il riconoscimento vocale Siri di iOS 5.0, la battaglia legale contro Samsung per via dei brevetti e i problemi in Thailandia a causa della recente alluvione.

Dopo aver annunciato i profitti da record della compagnia, Tim Cook ha speso qualche minuto per soddisfare la curiosità della stampa, e ha iniziato con un commento su Siri, il riconoscimento vocale presente in iOS 5.0 e al momento compatibile soltanto con l’iPhone 4S. Secondo quanto dichiarato da Cook, l’assistente personale è “semplicemente incredibile e fantastico”. Si tratta di “una profonda innovazione che verrà utilizzata da moltissime persone in maniera sostanziale”.

Non poteva ovviamente mancare la domanda sulla disputa legale con Samsung a causa dei brevetti registrati da Apple. Il CEO ha risposto così:

“Abbiamo speso molto tempo e soldi per la ricerca e sviluppo di incredibili innovazioni… non ci piace quando qualche altra azienda se ne appropria. Siamo perciò stati costretti a prendere provvedimenti giudiziari per rimediare al fatto”.

Per quanto riguarda il disastro ambientale in Thailandia, Tim Cook non ha dato una risposta precisa su quale sarà l’impatto nella fornitura degli hard-disk per i Macbook, ma ha confermato che la situazione non è rosea e molti fornitori, come Western Digital, hanno chiuso le loro fabbriche perchè inutilizzabili.

[Via]


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>