Tim Cook annuncia 25 nuovi Store in Cina nei prossimi due anni

Featured35

Apple aprirà 25 nuovi Apple Store in Cina nel corso dei prossimi due anni: a confermarlo è stato il CEO Tim Cook, che ha parlato a Sina, portale di informazione cinese. A spingere la dichiarazione è stata la notizia che Cook ha incontrato nella giornata di ieri il vice ministro cinese Ma Kai, per discutere della sicurezza dei dati sensibili dell’utenza Apple. Inoltre il CEO ha anche pubblicato su Twitter una sua foto in visita a Zhengzhou, dove ha visitato la factory di lavoro di Foxconn, da anni l’artefice della creazione degli iDevice di Cupertino.

Apple ha aperto il primo Store in Cina nel 2008, partendo da Beijing, e nel tempo ha aperto altri negozi tra Shanghai, Shenzhen e Chongqing. Inoltre un accordo siglato nel recente passato con China Mobile ha permesso all’azienda californiana di espandersi maggiormente nel Paese negli ultimi anni, andando anche incontro alle necessità del governo di espandere il proprio mercato. Sul finire di questa settimana, quindi, Cook terrà un meeting all’Università Tsinghua di Beijing, alla School of Economics and Management.

Ma ovviamente Tim Cook non si ferma qui, perché il suo essere in Cina gli permetterà di incontrare anche altre personalità di spicco e cercare di realizzare anche ulteriori partnership. Tra queste, il CEO ha confermato che incontrerà Baiduil principale motore di ricerca in lingua cinese fondato nel 2000, e Alibaba Group, azienda che in Cina dal 1999 detiene il primo posto nella distribuzione di piattaforme per la compravendita elettronica. Tutti questi incontri sono sorti dopo la necessità da parte di Apple di intervenire nella vicenda che ha visto ancora una volta attaccata la sicurezza di iCloud e che ha visto Tim Cook scendere di persona in piazza per difendere il lavoro dell’azienda di Cupertino.

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>