Tim Cook: Android è come l’Unione Europea, troppo frammentato

Tim Cook: Android è come l'Unione Europea, troppo frammentato


Nel corso di un’intervista alla stampa specializzata, Tim Cook ha deciso di paragonare il sistema operativo Android di Google all’Unione Europea. E non si tratta affatto di un complimento, dato che l’ha definito poco coeso e molto frammentato.

L’intervista è stata appena pubblicata sul quotidiano economico Wall Street Journal, e il numero uno di Apple non si vuole certo complimentare per quanto riguarda la situazione attuale di Android: ci sono fin troppi produttori che basano i loro prodotti su Android, con la conseguenza che c’è molta frammentazione nel mercato.

Il giornalista del WSJ è andato sull’argomento con la domanda se in futuro ci possiamo aspettare una situazione simile alla “guerra” tra PC Windows e Mac. Il CEO Tim Cook ha fatto sapere che si tratta di una situazione del tutto differente: mentre Windows è una piattaforma di tipo aggregante (stesso software uguale per tutti i PC, e compatibile con tutto l’hardware disponibile sul mercato), Android è troppo diverso. Pensiamo ad esempio a tutte le personalizzazioni di ogni singolo produttore, oppure al fatto che non tutti gli smartphone e tablet ricevono aggiornamenti del firmware in maniera costante.

Tim Cook: Android è come l'Unione Europea, troppo frammentato

Tim Cook inoltre ha sottolineato che all’inizio OS X aveva pochi programmi rispetto a Windows, mentre iOS è la piattaforma di riferimento per le applicazioni mobili. Pensiamo ad esempio che nell’App Store ci sono oltre un milione di applicazioni, e la metà di queste sono ottimizzate per iPad. Su Android, i programmi con interfaccia ottimizzata per tablet sono un migliaio.

Questo un estratto dell’intervista:

“Android è come l’Europa. Android è fatto di cose diverse. Quante utenti Kindle sanno di usare effettivamente un dispositivo Android? E guarda a quello che sta facendo Samsung per personalizzare gli smartphone e tablet, aggiungendo sempre più software. Penso ci sia una differenza come dal giorno alla notte.”

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>