TeamViewer, l’app per iPad per controllare in remoto il nostro PC

Molti utenti, sia privati che in alcune aziende, potrebbero aver bisogno di controllare il proprio computer da remoto, tramite internet, dal proprio iPad. Naturalmente non parliamo di poter giocare a Skyrim su iPad, ma di compiere operazioni non troppo pesanti vista la reattività del programma legata soprattutto alla velocità della linea, il che può essere utile, ad esempio, per utilizzare programmi come la suite Office da remoto.

Il programma si chiama TeamViewer, e il funzionamento è molto semplice: basterà scaricare la versione per iPad direttamente da questo articolo e la versione per PC o Mac dal sito ufficiale dell’applicazione.

Esistono due versioni per iPad del programma, una per i privati e una per le aziende, che naturalmente è più completa sia sul piano del servizio clienti sia sul fatto di poter controllare i vari computer appartenenti alla rete aziendale.

Una volta scaricato ed installati dovremo seguire le istruzioni a schermo per collegare il nostro iPad e, ciò fatto, iniziare ad utilizzare il programma, sia in modalità landscape che in modalità portrait: la velocità per le operazioni più semplici sarà sempre elevata in quanto la qualità dell’immagine verrà stabilita dal programma in relazione alla velocità della nostra linea, in modo da avere sempre e comunque una buona reattività.

Se siete interessati a poter controllare da iPad il vostro PC, dai link in basso potrete scaricare, da App Store, la versione dell’app più consona alle vostre esigenze.

App non trovata! Probabilmente è stata rimossa dall'App Store.

App non trovata! Probabilmente è stata rimossa dall'App Store.

 


One comment

  1. 1

    Yeah, TeamViewer isn’t too shabby, all things considered. But security is my primary concern, so I’ve gone with RHUB’s remote support servers. To each his own, tho. Lol

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>