Steve Jobs aveva bocciato l’idea di un’Apple iTV

Steve Jobs aveva bocciato l'idea di un'Apple iTV


In questi ultimi mesi siamo stati sommersi da rumors di ogni genere riguardo l’Apple iTV, ma un nuovo libro dedicato alla figura di Steve Jobs svela un particolare molto interessante: il carismatico iCEO non era mai interessato ad entrare nel business dei televisori da salotto.

Si è parlato moltissimo dell’Apple iTV, e le ultime voci di corridoio vedevano altamente probabile un suo rilascio entro la fine dell’anno con display 4K da 55 e 65 pollici. Ma le dichiarazioni di Steve Jobs pubblicate sul nuovo libro di Yukari Kane hanno completamente stravolto i sogni dei fan della Mela morsicata.

Nel libro “Haunted Empire: Apple After Steve Jobs” è stato infatti svelato che il carismatico CEO di Apple, durante una delle sue ultime riunioni aziendali, aveva espressamente sottolineato l’importanza per la sua azienda di evitare il business delle TV da salotto, ritenuto troppo pericoloso.

Ma andiamo con ordine: ogni anno Apple organizza segretamente un meeting aziendale chiamato “Top 100” e che coinvolge appunto i 100 dirigenti più importanti della compagnia. Durante questi meeting è assolutamente vietato avere dei contatti con l’esterno, e le discussioni riguardano principalmente i futuri prodotti della Mela.

Steve Jobs aveva bocciato l'idea di un'Apple iTV

Come svelato dal libro di Yukari Kane, durante uno di questi meeting Steve Jobs avrebbe detto più volte “NO” riguardo la possibilità di entrare nel business delle TV, e queste sono state le sue motivazioni:

“La TV è un business terribile. Non sono versatili e i margini fanno schifo.”

Jobs non aveva tutti i torti: i margini di guadagno di un televisore sono molto bassi, a causa soprattutto della concorrenza spietata, e la gente acquista un nuovo modello ogni 8-10 anni. Una situazione del tutto diversa rispetto all’iPhone e iPad.

In futuro quindi ci possiamo aspettare soltanto una versione aggiornata dell’Apple TV? Oppure la nuova Apple di Tim Cook ha un’opinione del tutto differente a tal proposito?

[Via]


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>