Square-Enix pronta a rilasciare Final Fantasy VI per iPad

final-fantasy-vi-personajes

L’annuncio è stato fatto in questi giorni e sicuramente ha colpito moltissimi adulti, o giovani leggermente più avanti con l’età, desiderosi di rievocare i tempi del retrogaming e del loro passato. Stiamo parlando di Final Fantasy VI, uno dei prodotti maggiormente di punta della Squaresoft, oggi Square-Enix: sarà rilasciato nel corso di questo inverno per iOS e Android, quindi sarà giocabile sul nostro iPad in una versione rinnovata e soprattutto con la Legacy.

A confermare la notizia delle modifiche apportate alla nuova versione è stato Takashi Tokita, che nel quarto episodio fu uno dei designer più importanti e che ha curato molti porting del prodotto oltre che la versione Heroes of Light rilasciata per DS. Ora sembra che il progetto di rifacimento di Final Fantasy VI, sul quale non ha mai messo le mani, sia stato affidato a lui e in un’intervista rilasciata a Kotaku Tokita ha confermato che Final Fantasy VI arriverà con numerosi miglioramenti sull’App Store. Tra questi il sistema di combattimento, che verrà studiato ad hoc per la versione mobile e soprattutto si cercherà di evitare di doversi imbattere in continui combattimenti casual per poter salire di livello.

La grafica, seppur in 2D, verrà rinnovata con degli sprite migliore e leggermente adattati alla grafica richiesta oggi dai supporti mobile. Tra le dichiarazioni più importanti di Tokita, però, troviamo anche qualche parola dedicata a Final Fantasy VII, perché per quanto un remake sia sempre più lontano, è palese che il brand del settimo capitolo abbia fruttato alla Square-Enix più soldi di un qualsiasi nuovo franchise: indubbiamente ci sarà la possibilità di arricchire il progetto Legacy e non è detto che in futuro Final Fantasy VII non possa arrivare su iPad o tablet Android. Per ora restiamo in attesa e ci godiamo la sfida a Kefka.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>