Samsung Galaxy Note 4 potrebbe avere un display Super PLS

Samsung Galaxy Note 4 potrebbe avere un display Super PLS


Il Samsung Galaxy Note 3 è un phablet che ha soltanto un paio di mesi sulle spalle, ma già si inizia a parlare delle possibili caratteristiche tecniche del futuro modello, previsto per il 2014 e che dovrebbe chiamarsi Galaxy Note 4.

Dopo avervi anticipato che il phablet di nuova generazione dell’azienda sud coreana molto probabilmente avrà una fotocamera da 20 Megapixel, oggi vi sveliamo un altro dettaglio inedito sul suo hardware: il display del Samsung Galaxy Note 4 sarà basato sulla tecnologia proprietaria Super PLS.

Samsung è una delle aziende leader per quanto riguarda lo sviluppo e la produzione di display, e spesso utilizza proprio i vari modelli di smartphone, phablet e tablet per pubblicizzare le nuove tecnologie.

Samsung Galaxy Note 4 potrebbe avere un display Super PLS

E’ il caso del pannello Super PLS (Plane to Line Switching), inventato da Samsung e che rappresenta una netta evoluzione rispetto ai display IPS (In-Plane Switching). I vantaggi dello schermo Super PLS sono diversi, in primis una maggiore luminosità, una fedeltà cromatica più alta e dei minori costi di produzione.

Ma come mai i vertici di Samsung avrebbero deciso di abbandonare la tecnologia Super AMOLED? Il motivo è presto detto: la concorrenza Android si sta facendo sempre più pesante, e in particolare dalla Cina stanno arrivando dei device di fascia alta proposti a dei prezzi più bassi rispetto ai prodotti firmati Samsung. Ecco quindi che nella prossima generazione si cercherà di ridurre al massimo i costi di produzione del phablet, senza comunque rinunciare alla qualità e alle prestazioni.

Se dobbiamo essere sinceri, il livello prestazionale raggiunto dall’attuale Galaxy Note 3 è già di altissimo livello, e siamo convinti che la potenza messa a disposizione sia più che sufficiente. Ora sarebbe meglio concentrarsi su altre cose, come l’ottimizzazione software, le funzionalità esclusive e la durata della batteria.

 

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>