Samsung entra nella Linux Foundation per Tizen

Le ultime voci sui movimenti di Samsung nel mondo dell’informatica riportano l’ingresso dell’azienda sudcoreana nella Linux Foundation con il livello Platinum, ovvero il più alto possibile per un nuovo membro della partnership. Con una quota d’iscrizione pari a 500.000 dollari, Samsung avrà il permesso di partecipare al consiglio di fondazione per ottenere tutte le sorveglianze e i controlli sulle prossime piattaforme Linux tra cui il sistema operativo Tizen, che sarà dedicato al mercato mobile. Apprendere per sfruttare e valutare, oltre che, eventualmente migliorare.

Samsung, quindi, così facendo riuscirà a sostenere un nuovo competitor di Apple e dell’iOS, Linux e Tizen, andando ad accrescere la capacità economica e cognitiva della fondazione: “Dopo aver battuto Nokia è chiaro che Samsung ora punterà a battere Apple unendo in sé non solo Android, ma anche il Linux Tizen, che troverà da noi” ha dichiarato un portavoce della Foundation. Samsung quindi andrà ad offrire ai suoi nuovi utenti la possibilità di un doppio sistema operativo, così da poter concentrare il proprio sviluppo e ricerca su Tizen. Inoltre ricordiamo che i tra Platinum della Linux Foundation vi sono IBM, Oracle, Intel, Qualcomm e Fujitsu, quindi tutti nomi altisonanti dell’informatica. Non è stata fatta chiarezza sui futuri piani, ma sicuramente in Corea qualcosa si muove a livello dirigenziale.

[Via]


3 Comments

  1. 1

    …pochi anni e della mela rimarrà solo un torsolo…;-)

  2. 2

    Non proprio. Credo che alla apple siano coscenti che la diffusione di iphone sia destinata a ridursi a quel 6% di utenti disposti a dormire fuori dai negozi per essere i primi a comprare i nuovi apple…

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>