Pokemon yellow: l’app truffa rimossa dall’App Store

Pokemon Yellow, l’applicazione al secondo posto in classifica, è stata rimossa dall’App Store da parte di Apple dopo le numerose lamentele che la società di Cupertino ha ricevuto in questi giorni.

Normalmente Apple prima di approvare un’applicazione, la testa sotto il profilo tecnico e commerciale, in molti si sono dunque chiesti come hanno fatto i tester di Apple a farsi scappare un’applicazione simile, che  solo dopo pochi secondi di vita crasha e diventa praticamente inutilizzabile.

Probabilmente è stata una mancanza da parte del tester di App Store, forse l’app non è stata nemmeno provata, fatto sta che dopo le ripetute lamentele da parte degli utenti, Apple ha dovuto in fretta e furia rimuovere l’applicazione dall’App Store e rimborsare i 99 centesimi di dollari spesi dagli utenti per l’acquisto dell’app.

La misteriosa società di sviluppo The House of Anime, produttrice di Pokemon Yellow si è subito scusata con tutti gli utenti, promettendo un nuovo aggiornamento a breve che risolverà i problemi segnalati, va però sottolineato che Pokemon Yellow è un’app non licenziata che utilizza diritti Nintendo, come anche Digimon e Yu-gi-oh, entrambi sviluppati dalla stessa società ed entrambi non licenziati.

Allora perché, anche se non licenziati e non funzionanti, Apple comunque approa applicazioni simili?


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>