La crisi colpisce la produzione di iPad

Nel secondo semestre di quest’anno Apple potrebbe trovare difficoltà nella distribuzione di iPhone 4 e iPad, i modelli attualmente in produzione nelle succursali della Foxconn in Cina. La causa è dovuta alla difficoltà di approvvigionamento della manodopera soprattutto a causa delle problematiche sorte in Giappone: è strano da dirsi, ma essendo i prodotti Apple preparati ed assemblati nel continente asiatico, principalmente nello stabilimento cinese di Chengdu, si rischia di tornare alla situazione venutasi a creare qualche mese fa quando ricevere un iPad era un miraggio.

Resta comunque un aspetto ipotetico essendo comunque in piena attività un altro stabilimento adibito all’assemblaggio dell’iPad: parliamo precisamente di quello di Shenzhen, dove comunque la Foxconn potrebbe scegliere di dirottare la maggior parte dei prodotti così da sopperire alla difficoltà di Chengdu. Le componenti più in difficoltà al momento risultano essere non solo i blocchi di memoria, ma anche gli amplificatori di potenza: non si ha nulla di certo invece per quanto riguarda il personale, per quanto le voci vorrebbero un calo drastico anche sotto quest’aspetto.

La domanda quindi cresce, ma l’output non segue la scia di crescita restando fermo o addirittura fermandosi e decrescendo. Nonostante Apple abbia quindi richiesto 2,5 milioni di iPad prodotti al mese, pare che questa stima sia destinata a non essere soddisfatta.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>