Jailbreak di iOS 7: gli Evad3rs iniziano a lavorarci

Con l'annuncio, ieri sera, della commercializzazione dei nuovi iPhone e finalmente anche della data di uscita ufficiale di iOS 7, il 18 Settembre, non sono solo i “curiosi” di provare il nuovo sistema operativo ad aver alzato le antenne, ma anche, e soprattutto, gli autori del jailbreak che da questo momento iniziano a lavorare seriamente sul nuovo jailbreak, avendo appunto a disposizione la versione Golden Master di iOS 7, una versione che, salvo problemi, è identica a quella che sarà resa disponibile al pubblico tra una settimana.

Jailbreak a tempo record, quindi? Probabilmente no perché Apple, nell'introdurre innovazioni sicuramente ottime per gli utenti, ha messo anche un gigantesco bastone tra le ruote degli hacker: il nuovo processore dell'iPhone 5C, che presumibilmente sarà anche quello dell'iPad 5, a 64 bit. La differenza di processore fa sì che il sistema operativo operi in maniera diversa dai sistemi operativi dei “vecchi” processori a 32 bit e che, quindi, sia più complesso anche il solo cercare falle da poter sfruttare per realizzare il prossimo jailbreak.

Gli hacker potrebbero decidere sia di rilasciare prima una versione del jailbreak di iOS 7 per i dispositivi diversi da iPhone 5S ed iPad 5, quindi rilasciare una versione per questi dispositivi una volta che sarà pronta; tuttavia potrebbe accadere che decidano di rilasciare contemporaneamente tutte le versioni, in modo che Apple non possa chiudere le falle utilizzate nel primo jailbreak ancor prima che il secondo esca: in questo caso potremmo dover aspettare ancora molto prima dell'uscita del nuovo jailbreak. Naturalmente speriamo che i problemi siano quanto meno possibili, ma per adesso l'unica cosa che sappiamo è che gli Evad3rs, gli unici che hanno saputo realizzare un jailbreak per iPhone 5, sono al lavoro.

 


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>