iSense trasforma l’iPad in uno scanner 3D

iSense

Tra le molte novità presentate durante il Consumer Electronics Show, conclusosi poco più di una settimana fa a Las Vegas, era sfuggito un piccolo prodotto realizzato dalla società della South Carolina 3D Systems: parliamo di iSense, uno scanner 3D portatile progettato in esclusiva per iPad.

Le innovazioni nel campo della stampa 3D stanno facendo passi da giganti e presto quella di scannerizzare un oggetto in tre dimensioni per poi riprodurlo potrebbe diventare una pratica comune a tutti. iSense, del resto, è pensato per essere utilizzato anche da chi manca di competenze tecniche in materia: basta agganciare il piccolo accessorio ad un tablet Apple e muoverlo intorno ad un oggetto per creare una foto realistica grazie all’aiuto del software abbinato.

Prima di inviare l’immagine così ottenuta ad una stampante 3D è addirittura possibile modificare la foto catturata, come se si stesse usando un tradizionale programma di fotoritocco.

“iSense si differenzia nella sua categoria per le dimensioni e può catturare qualsiasi cosa, da un delizioso cupcake ad un corpo intero, processando in pochi secondi l’immagine ad una stampante 3D, e viene fornito insieme ad un software potente e intuitivo che permette agli utenti di ritagliare e migliorare la foto con strumenti automatizzati” ha detto Rajeev Kulkarni, vice presidente di 3D Systems.

Il principale aspetto negativo di iSense è il prezzo: 499 dollari. Tuttavia, come detto, lo sviluppo delle tecnologie rivolte alla riproduzione tridimensionale è appena entrato nel vivo ed è quindi probabile che nel prossimo futuro i prezzi saranno destinati a scendere al livello dell’elettronica di consumo.

In ogni caso il nuovo accessorio per iPad della 3D Systems non verrà rilasciato fino al secondo trimestre del 2014.

[via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>